E ora la filiera giochi la carta…

E ora la filiera giochi la carta dell'urna Da tempo sottovalutata, nel senso che vengono presi provvedimenti «spot» senza ascoltare lo zoccolo duro del mercato (i costruttori che fanno i volumi), la crisi in cui si dibatte il settore dell’auto nel Paese, rischia ora di diventare un problema serio per il governo. E insieme all’auto, a soffrire è anche il comparto dell’autotrasporto (-10,1% le vendite a marzo in Italia). In comune c’è l’urgenza di rinnovare i rispettivi parchi circolanti. Anzi...

Bloccare la mobilità…

Bloccare la mobilità è la cosa più facile. Ma è sbagliato “Non bisogna combattere la mobilità, ma la guerra deve essere fatta alle sostanze inquinanti”. È attorno a questo assioma che le istituzioni devono ragionare,  investire e deliberare. Bloccare la circolazione nelle città, da un punto A a un punto B, non significa necessariamente eliminare dall’aria sostanze dannose e climalteranti. Anzi, in più occasioni – dati alla mano – non ci sono stati gli effetti benefici attesi nonostante il tr...

Doxa sonda i giovani…

Doxa sonda i giovani sulla mobilità I giovani e l’auto. Doxa ha interpellato alcuni studenti dell’Accademia formativa Martesana di Gorgonzola (Milano), gli stessi che si stanno preparando a diventare operatori specializzati nelle officine. Le domande sono state poste dopo che un’indagine a largo spettro tra la popolazione italiana, presentata a #FORUMAutoMotive, aveva evidenziato una grande incertezza sulla scelta della macchina: diesel? benzina? ibrida? ibrida plug-in? elettrica? Gpl? a met...

Toninelli, ministro dell’Ingenuità

Toninelli, ministro dell'Ingenuità Danilo Toninelli, ministro dell’Ingenuità. Ormai è come sparare sulla Croce rossa. Toninelli, capo del dicastero dei Trasporti e delle Infrastrutture, continua a inanellare gaffe su gaffe. L’ultima è arrivata al microfono di Maria Leitner, conduttrice di Tg2 Motori. Alla domanda: che auto guida? Tranquillo e beato, Toninelli risponde indicando una Jeep Compass diesel. Fin qui nulla di strano. Peccato che lo abbia detto un rappresentante della frang...

L’auto tra realtà e…

L'auto tra realtà e (per ora) solo dei sogni Prima di tutto, complimenti all’organizzatore Maurice Turrettini e al suo team: il Salone di Ginevra 2019, visto l’affollamento di giornalisti e la sapiente disposizione degli stand, non ha fatto percepire, al colpo d’occhio, le assenze pur sempre pesanti. Turrettini & C, però, non devono abbassare la guardia. Per l’edizione 2020 dovranno pensare a qualcosa di diverso, creando il giusto mix tra l’esposizione di novità, la passione e l’innovazi...

A Ginevra suona l’allarme

A Ginevra suona l'allarme Detroit ha salutato per sempre il suo Auto Show invernale; il Chicago Auto Show, che ha appena chiuso i battenti, è passato inosservato da questa parte dell’Atlantico. E tra poco, ai primi di marzo, toccherà a Ginevra, da sempre descritto come il Salone più importante d’Europa, e tra i primi nel mondo, in quanto si svolge in Svizzera, Paese privo di costruttori, e perché ben raccolto in un grande padiglione su due piani. Anche il Salone di Ginevra, però, è stato co...

La guerra al Diesel vista dagli italiani

La guerra al Diesel vista dagli italiani La puntura letale al condannato a morte Diesel comincia a fare effetto. L’agonia, però, non sarà breve. Il condannato Diesel cercherà di combattere il più a lungo possibile, anche se il suo destino sembra essere segnato. Guardiamo all’Italia. Per la prima volta, dal settembre 2003, il motore a benzina ha superato quello a gasolio. È accaduto in gennaio. La penetrazione dei motori a benzina è salita al 45%, rispetto al 41% di quelli Diesel. A di...

Ecco chi inquina…

Ecco chi inquina veramente Imboccare le tangenziali in direzione degli aeroporti di Linate e Malpensa, subito dopo il casello di Milano, sulla A7, tra le 7 e le 9 del mattino è un’impresa. Le code sono interminabili, senza contare il rischio di micro tamponamenti che aggrava la situazione. E così, per raggiungere Linate in tempo per il volo, è meglio rischiare l’attraversamento di parte di Milano. Anche in questo caso le code non mancano, ma grazie ai semafori la fluidità del traffico è...

Autotrasporto, se si ferma…

Autotrasporto, se si ferma è l'apocalisse Cinque giorni di blocco dell’autotrasporto e il Paese piomba nell’apocalisse. Si esagera? Basta provare, ma è meglio non farlo. Gira un video di pochi minuti, che potere vedere anche sul magazine online Fuorigiri de ilgiornale.it, che descrive giorno dopo giorno quello che potrebbe accadere se tutto il sistema dell’autotrasporto si fermasse. Un monito a chi continua a ignorare questo settore. E di allarmi, purtroppo, se ne continuano ad aggiungere: ...

Mettiamo un “tutor”…

Mettiamo un "tutor" a chi decide sui trasporti La serie di figuracce che il governo sta collezionando alla voce trasporti è incredibile. E, ahinoi, riguarda sempre più il tema della mobilità. Prima, l'ecotassa che ha fatto infuriare il mercato, e ora, la norma che prevede di aprire le aree pedonali e le Ztl a tutte le auto elettriche e (soprattutto) ibride. Norma che è stata ampiamente criticata e che ora ci si dice pronti a modificare. L'ennesima retromarcia è segno di disattenzione e ness...


TOP