Suzuki Hybrid, tecnologia vincente

di Piero Evangelisti

In un mercato dell’auto stagnante, da molti mesi Suzuki Italia fa registrare una crescita continua e impressionante, un autentico fenomeno che è il risultato di una combinazione perfetta: la competenza della casa di Hamamtsu nei Suv e, soprattutto, la razionale tecnologia mild-hybrid che piace moltissimo agli automobilisti italiani. Nel mese di luglio le immatricolazioni sono state 3.853 e hanno portato a un +49,46% rispetto allo stesso mese del 2018.

Questo incremento permette a Suzuki di portare la sua quota di mercato su base mensile al 2,52%, livello mai toccato prima d’ora nella storia del marchio nipponico. Dall’inizio dell’anno le auto Suzuki immatricolate in Italia ammontano a 24.256, contro le 20.259 targate a questo punto dello scorso anno, con un incremento del 19.73%. Sul periodo gennaio-luglio la quota di mercato Suzuki si attesta all’1,96%, in sensibile progresso rispetto all’1,59% contabilizzato a fine luglio 2018.

Sugli scudi anche l’eterno Jimny

Il mercato, insomma, dimostra che Suzuki è stata lungimirante nel fornire sistemi di trazione integrale per rispondere alle più varie esigenze di mobilità e sicurezza dei clienti e nello sviluppare una gamma all’avanguardia in materia di downsizing e alimentazione ibrida. Spicca il successo riscosso da Vitara e Jimny. A luglio sono state immatricolate 747 unità della prima, più del doppio delle 354 registrate nello stesso mese del 2018, mentre sono state 555 le immatricolazioni di Jimny nel mese di luglio che portano il totale di unità immatricolate da gennaio in poi a 2.313, un risultato che conferma la forza di un’auto unica nel panorama automobilistico per stile, praticità, carattere e spirito di avventura.

Quanto ai modelli della gamma Suzuki Hybrid, a luglio Swift, Ignis e Baleno figurano nella top ten delle ibride più vendute in Italia, rispettivamente con 505, 321 e 309 unità. Sono quindi 1.135 le ibride con tecnologia Suzuki Hybrid targate a luglio in Italia, per una quota di mercato che si attesta al 13,04% del mercato di questo tipo di vetture e che consolida, in questo segmento, la seconda posizione del marchio per vendite in ambito nazionale.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *


TOP