Ferrari F8 Tributo, in pista è da brividi e in città si fa domare

di Cesare Gasparri Zezza

Negli ultimi quattro anni, la power unit V8 di Ferrari,  è stata premiata come “International Engine of the Year” oltre a essere stata riconosciuta come miglior propulsore degli ultimi vent’anni. Questa ultima evoluzione con i suoi 720 cavalli è il più potente di sempre. Per i prestigiosi risultati ottenuti, la Casa di Maranello, ha deciso di far entrare il “motore” nella storia dedicandogli l’ultima berlinetta erede della 488 GTB.

Sulla F8 Tributo sono state introdotte una serie di innovazioni tecnologiche, stilistiche e aerodinamiche che hanno permesso di migliorare non solo le prestazioni e la sicurezza di guida, ma anche il comfort.

Rispetto alla precedente 488 GTB può far galoppare 50 cavalli in più. È più leggera di 40 kg, ha una aerodinamica più efficiente e gode della nuova versione del Side Slip Angle Control (versione 6.1).

Noi, alla guida del bolide

La nostra prova inizia alla pista di Fiorano, davanti alle finestre di quella che una volta era il quartier generale del Drake. La fantasia, quella di un bambino cresciuto con in camera un poster di Gilles Villeneuve, e oggi uomo, ci fa immaginare Enzo Ferrari affacciato fissarci mentre giriamo intorno all’ultima creazione disegnata dal Centro Stile diretto da Flavio Manzoni.

Nel lungo test, 200 km su strada, la F8 Tributo ci ha esaltato tenuta di strada, maneggevolezza e facilità di guida. Caratteristiche che hanno attirato l’attenzione di molti acquirenti, come ci ha spiegato Emanuele Carando, responsabile marketing prodotto della Casa di Maranello: “Il 40% dei clienti della F8 Tributo non avevano mai acquistato una Ferrari in precedenza”.

In pista la F8 Tributo si è scatenata dimostrato doti comparabili a un’auto da gara con un’accelerazione bruciante e cambiate rapidissime, grazie a un meraviglioso cambio a 7 marce con doppia frizione. La F8 Tributo, percorre da 0 a 100 km/h in 2”,9, da 0 a 200 in 7”,8. Velocità massima 340 km/h. La nuova berlinetta con motore centrale è incredibile in pista e perfettamente fruibile per una gita fuori porta. Prezzo da 236.000 euro.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *


TOP