Peserico (Eberhard): “Orologeria e motori, un legame fondamentale”

di Roberta Pasero

Precisione, tempo, velocità, performance, passione. Sono le caratteristiche che accomunano gli orologi alle corse automobilistiche. E che corrono parallele nella vita di Mario Peserico, presidente di Assorologi, direttore generale di Eberhard & Co. e amministratore delegato di Eberhard Italia, storica maison di orologeria svizzera alto di gamma legata da sempre al mondo delle automobili.


Una passione che è anche la sua.

“Mi piacciono le auto d’epoca e, appena posso, mi metto al volante nelle competizioni storiche. E ho soprattutto la passione per la guida sin dalla mia prima auto, una Golf azzurra metallizzata. Mi piacciono i lunghi viaggi e mettermi al volante anche per dodici ore, fin dove si può”.

Quale è stato il luogo più insolito dove ha guidato?
“Teheran è la città più difficile per un automobilista. Guidare laggiù, in un traffico folle, per me è stata una vera competizione”.


A quali orologi assomigliano le automobili?

“Il legame orologeria e motori è fondamentale: il cronografo più di ogni altro rappresenta la misurazione del tempo. Eberhard, dal 1887, anno della fondazione, produce orologi da tasca e da polso, e dal 1919 cronografi che hanno segnato la storia del marchio e ne rappresentano il Dna come fanno molti modelli di automobili. E non è un caso che la nostra vettura di rappresentanza sia un’Alfa Romeo Superleggera del 1956 che portiamo nelle gare di auto storiche e di regolarità per farla competere o semplicemente per esporla”.


Come ha unito questa passione per le auto d’epoca alla sua professione?

“Sin dagli anni Trenta, Eberhard è connessa al mondo delle corse automobilistiche. Oggi creiamo e dedichiamo orologi a marchi storici come Alfa Romeo e a campioni leggendari come Tazio Nuvolari. Scoprimmo che possedeva un nostro orologio perché  tra le sue memorabilia era rimasto il cofanetto Eberhard: dalla sua impronta siamo risaliti al modello da tasca con funzione di sveglia che indossava Nuvolari e, negli anni Novanta, iniziammo a dedicargli una collezione, ispirata alle strumentazioni delle auto di allora e che tuttora è uno dei pilastri del nostro brand. E, visto che Nuvolari correva con Alfa Romeo, è stato quasi naturale iniziare una partnership anche con il Quadrifoglio, con una collezione dedicata agli anniversari del marchio come il cronografo  limited edition per i primi 110 anni di Alfa Romeo”.

La maison Eberhard è anche partner e sponsor di molte manifestazioni prestigiose di automobilismo storico.
“Siamo partner e official time keeper degli eventi sportivi che condividono i nostri stessi valori di tradizione, recupero della preziosità del passato, ricerca costante d’innovazione, come  “La Leggenda di Bassano – Trofeo Giannino Marzotto”, una gara di regolarità riservata alle auto Sport-Barchetta costruite fino al 1960 e che si svolge a Bassano del Grappa,  la “Winter Marathon” che da Madonna di Campiglio percorre  le strade delle Dolomiti, e il “Rallylegend” della Repubblica di San Marino che si è appena concluso, uno degli appuntamenti storici rallystici internazionali più importanti”.


Avete anche un brand ambassador d’eccellenza come Miki Biasion.

“Lo è dal 2016, perché Biasion non è soltanto due volte campione del mondo di rally con tantissimi titoli vinti nel suo palmares, ma è uno sportivo ancora oggi, ammiratissimo per la sua perseveranza, innovazione, amore per le tradizioni. Tutte doti che rappresentano bene anche il nostro brand”.

One response to “Peserico (Eberhard): “Orologeria e motori, un legame fondamentale””

  1. Eis Ventura says:

    Straaaaficooooooooo!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *