Nissan Juke Enigma: non convenzionale, tiratura limitata

di Valerio Boni

Partite le consegne della serie speciale del re del segmento B-Suv, che si presenta con cerchi da 19 pollici colorazione 2-Tone e una dotazione tecnologica esclusiva. Che comprende anche Amazon Alexa

Juke Enigma, la versione speciale in tiratura limitata del crossover compatto, è arrivata nelle concessionarie Nissan. Un allestimento arricchito da contenuti di stile e dotazioni tecnologiche che mira direttamente ai vertici della gamma Juke. A caratterizzarlo, oltre al badge dedicato sulla carrozzeria e nell’abitacolo, c’è la combinazione cromatica 2-Tone “dark metal grey” con tetto “black metallic”, completata da dettagli di colore scuro e cerchi in lega da 19 pollici Akari, nella variante “total back”, per sottolineare il carattere audace e sportivo dell’auto. La linea del tetto e gli specchietti retrovisori sono invece resi esclusivi da un disegno personalizzato a intreccio.

A misura di smartphone

Nella dotazione della versione Enigma non può naturalmente mancare  Nissan Connect Services, l’App che ridefinisce le modalità di interazione con il veicolo, consentendo agli automobilisti di implementare una serie di sistemi di notifica e gestire funzioni di navigazione e connettività tramite il proprio smartphone. In più si aggiunge un’ulteriore esclusiva tecnologica: la compatibilità con Amazon Alexa.

Squadra hi-tech e assistente personale

L’assistente personale intelligente consente di impostare alcuni parametri e controllare da remoto una serie di funzioni di Juke. Tramite 13 comandi codificati si può tra l’altro chiedere ad Alexa di inviare un indirizzo al navigatore, far lampeggiare i fari, individuare l’auto in un parcheggio, controllare la chiusura delle portiere o ancora essere informati sull’autonomia residua.

Anticonformista dal 2010

La generazione attuale del crossover compatto è l’erede di un modello che nel 2010 ha rappresentato una novità assoluta in Europa. Prima di allora non esisteva nulla di simile e il veicolo ha da subito rappresentato una stimolante alternativa all’offerta tradizionale, con un’anima sportiva e un design originale. In sostanza, condensava un look da beach buggy in un formato compatto, con uno spirito ribelle e un approccio inedito al segmento delle “small car”.

Con cambio manuale o DCT

Il suo successo è stato immediato e di gran lunga superiore alle aspettative. Nonostante l’arrivo di molti concorrenti, Juke è rimasta il punto di riferimento in quel segmento di mercato, come ampiamente dimostrato dagli oltre 1,5 milioni di esemplari venduti a ottobre 2019, quando fu introdotta in Europa la seconda e attuale generazione, che oggi ha nella serie speciale Enigma la massima espressione. Un allestimento proposto in due versioni, con cambio manuale o con trasmissione DCT, rispettivamente in listino a 26.000 e 27.700 euro.

Ispirazioni senza paletti

Una nuova serie resa ancora più speciale dai designer Nissan, che hanno sfruttato ogni spunto di ispirazione, senza porsi limiti. Un aiuto è arrivato dall’ambiente nel quale lavora il Nissan Design Europe, che ha la sua sede nel centro di Londra, dove si respira un mix di architettura, d’epoca e all’avanguardia, arte moderna e moda. È stato sfruttato ogni spunto di ispirazione, compresi gli outfit dei giovani. Tenendo sempre presente un concetto ben preciso: se le persone non sono conformiste, perché dovrebbero esserlo le auto? Il diverso è positivo, si distingue.

Dimensioni compatte, maxi sicurezza

Oltre a essere un veicolo simpatico, versatile e anticonformista, il crossover Juke è un punto di riferimento per la categoria B-Suv in tema di sicurezza. Lo confermano le valutazioni ottenute nei test Euro NCAP, che attribuiscono un punteggio del 94% alla voce protezione degli occupanti adulti e dell’85% per la protezione dei bambini a bordo del veicolo.  

2 responses to “Nissan Juke Enigma: non convenzionale, tiratura limitata”

  1. Stefano Contato says:

    Macchina simpatica, con il leggero restyling il muso che precedentemente non convinceva pienamente è migliorato. Il comportamento dinamico e la stabilità sono anche migliorati, la precedente versione era decisamente pericolosa. https://www.youtube.com/watch?v=yVk7-sgNZJE&ab_channel=km77.com

  2. Marco Maggi says:

    Ci risiamo !!!! Il sig. Contato definisce la versione precedente di juke e in altre occasioni quella di qashqai pericolose …. affermazione giustificata semplicemente dal suo giudizio e nessuna spiegazione, come fate ad accettare commenti così ??

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *