Subaru Forester, il piacere di sentirsi sicuri

di Piero Evangelisti

Obiettivo primario di Subaru è quello di costruire automobili che possano andare ovunque e sempre in sicurezza, in modo che guidatore e passeggeri possano provare durante il viaggio un’esperienza che la Casa delle Pleiadi sintetizza in “enjoyment and peace of mind”. Essere un costruttore di nicchia, anche se con una fortissima penetrazione nel mercato nordamericano, per Subaru non significa rinunciare alle più avanzate tecnologie di assistenza alla guida e di sicurezza attiva, come l’EyeSight v3 che da quest’anno viene proposto di serie per tutte le versioni di Subaru Forester.

L’efficacia dei dispositivi racchiusi in EyeSight, continuamente aggiornati dal 2008, quando il sistema venne introdotto sulle sue auto dal costruttore nipponico,  è testimoniata sia da una ricerca svolta presso i clienti sia dai numerosi riconoscimenti che esso ha ricevuto nel corso degli anni da diverse associazioni indipendenti.

Un Suv pluripremiato

La nuova Forester My19 è in distribuzione in questi giorni presso la rete dei dealer Subaru ed è offerta in tre allestimenti: Free, Style e Premium (tutti con EyeSight v3 di serie) abbinati al quattro cilindri boxer 2 litri benzina accoppiato alla trasmissione Lineartronic Cvt e al Symmetrical All-Wheel Drive. Le altre novità introdotte rispetto al model year precedente, disponibili esclusivamente nell’allestimento Premium, sono i sedili posteriori e il volante riscaldabili e gli interni in pelle nella nuova colorazione brown.

L’ultima versione del Suv di Subaru ha già ricevuto un prestigioso riconoscimento Oltreoceano. Subaru of America ha annunciato che la rinnovata Forester è stata nominata Best Car to Buy 2019 da The Car Connection, un riconoscimento ricevuto grazie ai migliori punteggi ottenuti per quanto riguarda la sicurezza, l’utilizzo e il valore. The Car Connection ha preferito la Subaru Forester ad altri nove competitor,  modelli nuovi o che hanno avuto un restyling e che hanno ricevuto il punteggio massimo nel “Tcc Rating system”. Il sistema di punteggio è basato su sicurezza, comfort, utilità, consumi, prestazioni e stile. La Forester è la prima auto capace di ripetersi nei nove anni di vita del premio.   

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *


TOP