Rischio aquaplaning: come evitarlo

Italdesign annuncia la collaborazione con Bosch ed EasyRain, azienda torinese attiva nel settore tecnologia applicata alla sicurezza stradale, per il piano di sviluppo del nuovo sistema “A.I.S.” (Aquaplaning Intelligent Solution), l’innovativo sistema di sicurezza attivo pensato per ridurre il fenomeno dell’aquaplaning. Si tratta del primo sistema di sicurezza attivo al mondo a non agire direttamente sulla vettura, ma ad agire sugli elementi a contorno: una volta che il software istallato rileva l’insorgere dell’aquaplaning, una iniezione di acqua ad alta pressione rimuove l’acqua in eccesso sull’asfalto ripristinando immediatamente l’aderenza, migliorando in tal modo le prestazioni e la sicurezza del veicolo.

Il sistema è compatibile con tutti i veicoli e può essere integrato con tutti i moderni sistemi di assistenza alla guida e con tutti i sensori intelligenti. «Da sempre Italdesign è sinonimo non solo di stile italiano ma, soprattutto di innovazione tecnologica. La partnership, con un’azienda italiana come EasyRain, su un dispositivo innovativo nell’ambito della sicurezza rappresenta uno dei punti di forza della nostra azienda”. riferisce Antonio Casu, Cto do Italdesign. “Da più di cinquant’anni sviluppiamo soluzioni all’avanguardia e la sicurezza, sia attiva che passiva, è per noi la priorità numero uno alla base delle nostre attività quotidiane. Lo sviluppo del sistema A.I.S di EasyRain entra pienamente in questa filosofia e siamo felici di poter contribuire al suo sviluppo».

«La nostra missione è quella di aumentare la sicurezza stradale, il nostro credo è quello di salvare vite umane: è questo ciò sul quale stiamo lavorando da anni. Siamo molto orgogliosi ed entusiasti di aver siglato questo importante accordo con Italdesign e Bosch, aziende di riferimento nel settore automotive, che credono sulla validità del nostro progetto oltre che sugli impatti positivi che potrà avere sul miglioramento della sicurezza stradale”, commenta Giovanni Blandina, Cto di EasyRain. “Grazie alla proficua collaborazione con Italdesign nata lo scorso anno, abbiamo lavorato in modo scrupoloso per individuare le potenziali soluzioni necessarie per tradurre la nostra ricerca in un prodotto automotive. Con l’arrivo anche di Bosch, non solo siamo riusciti a creare un team di lavoro incredibilmente motivato ed entusiasta, ma abbiamo intrapreso questa nuova fase di sviluppo, consapevoli delle grandi sfide tecniche che ci attendono. Al termine di questo percorso arriveremo a presentare la versione finale del nostro sistema di sicurezza A.I.S. dimostrandone tutte le incredibili potenzialità e consentendone finalmente la prova alle case costruttrici di auto».

One response to “Rischio aquaplaning…”

  1. maximilien1791 says:

    E andare sotto i 100 km/h in caso di forte pioggia no ?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *