Quel mix di elettronica che fa bene a sicurezza e ambiente

I sistemi elettronici di supporto alla guida per i veicoli industriali, i cosiddetti Its (sistemi di trasporto intelligenti) hanno il potere di ridurre fino a un quarto i consumi, e di conseguenza le emissioni di anidride carbonica, su autotreni e autoarticolati da oltre 3,5 t. Questo è l’incoraggiante risultato di uno studio realizzato congiuntamente da Ertico (associazione tra società operanti nel settore europeo dei trasporti) e Acea (l’associazione dei costruttori europei di automobili). Nati con l’obiettivo di favorire la gestione della mobilità e dei flussi di traffico attraverso l’elaborazione in tempo reale dei dati provienienti dal veicolo e dalle infrastrutture, hanno in realtà anche un indiretto effetto positivo sull’ambiente. Lo studio è stato effettuato valutando i risultati rilevati sui mezzi più pesanti e inquinanti, e il divario tra quelli circolanti in modo tradizionale e quelli che beneficiano del supporto elettronico raggiunge il 25 per cento. L’abbattimento maggiore in termini di consumi, fino al 13 per cento, è assicurato http://farmaciaabuonmercato.com dall’impiego combinato di navigatori satellitari intelligenti e dei sistemi di supporto alla guida ecologica, con una riduzione media del 13 per cento. Un altro 5 per cento può arrivare dal Predictive Powertrain Control, in grado di analizzare le caratteristiche del tracciato stradale previsto e di regolare di conseguenza la gestione del cambio e le frenate, evitando gli sprechi. Il rimanente 7 per cento può arrivare dai sistemi applicati alle infrastrutture stradali, come i dispositivi collegati ai Gps dei veicoli per assistere i conducenti nella ricerca dei parcheggi e gli strumenti che permettono di ottimizzare l’ingresso dei veicoli in autostrada in funzione delle condizioni del traffico. Lo studio non fornisce dati statistici, ma evidenzia come gli Its abbiano risvolti positivi sulla sicurezza, con una riduzione dei incidenti stradali per effetto di un maggiore controllo dell’elettronica sulla velocità e sulle accelerazioni, oltre che nel miglioramento dei tempi di reazione delle condizioni più critiche.

Valerio Boni

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *


TOP