Il sistema che interviene in caso di guida contromano

Le buone invenzioni di Bosch

di Gabriele Villa

Soluzioni e servizi connessi per la mobilità del futuro: quanto sono importanti e quali prospettive schiudono? Bosch è in prima linea nel processo di trasformazione digitale che interessa ogni aspetto della quotidianità e consolida la sua posizione come azienda leader nel settore IoT. Avvalendosi del proprio cloud IoT, infatti, Bosch ha già realizzato più di 270 progetti in campi quali mobilità, domotica, smart city e agricoltura. Non solo: nel 2018, l’azienda ha venduto in totale 52 milioni di prodotti connessi.

La connettività svolge un ruolo fondamentale anche e soprattutto nel percorso verso una mobilità a zero incidenti, zero stress e zero emissioni. In quest’ottica, Bosch sviluppa soluzioni in grado di trasformare i veicoli in veri e propri assistenti personali e di rendere la mobilità sempre più flessibile. Con Perfectly Keyless, per esempio, la chiave dell’auto diventa digitale. Attraverso l’app, è possibile utilizzare lo smartphone per chiudere e aprire il veicolo e per avviare il motore. Inoltre, il proprietario dell’auto può decidere di concedere l’accesso al veicolo ad altri utenti. In questo modo, le famiglie, le aziende, i fornitori di servizi di condivisione auto e i gestori di flotte di veicoli possono gestire in modo flessibile chi accede ai veicoli e quando.

Ridurre il traffico e facilitare gli spostamenti quotidiani dei pendolari è, invece, l’obiettivo del servizio di car pooling SPLT, un’innovativa app rivolta a tutti coloro che condividono lo stesso tragitto per recarsi al lavoro. Grazia all’app, è dunque possibile viaggiare senza stress, spendendo poco e con un ridotto impatto ambientale.

Il salvavita in caso di guida contromano

Imboccare una strada contromano può rivelarsi fatale. In questi casi, il tempismo è tutto: allertare gli utenti della strada del pericolo imminente può contribuire a evitare o almeno limitare le conseguenze dell’impatto. Solo in Germania, ogni anno, vengono trasmessi circa 2.000 avvisi di veicoli in circolazione sulla carreggiata sbagliata. Tuttavia, molto spesso la comunicazione avviene troppo tardi e un terzo degli incidenti di questo tipo si verifica dopo che il guidatore ha già percorso una media di 500 metri.

Per questo, Bosch ha sviluppato il wrong-way driver warning che, in caso di pericolo, invia un avviso al conducente che viaggia contromano e agli altri veicoli connessi nelle vicinanze, entro 10 secondi. In Germania il servizio è già attivo: il sistema di avviso di circolazione sulla carreggiata sbagliata di Bosch è stato infatti integrato nell’app Antenne Bayern. In questo modo, non appena un veicolo si avvicina a un ingresso o a un’uscita dell’autostrada, il wrong-way driver warning trasmette automaticamente dati di movimento al cloud Bosch in modo anonimo.

La tecnologia Bosch confronta quindi la direzione del veicolo con la direzione di marcia consentita, che è memorizzata in un database online. Se queste due informazioni non combaciano, il sistema avvisa il guidatore contromano del suo errore. Inoltre, l’app allerta immediatamente anche tutti gli altri veicoli in pericolo che si trovano nelle vicinanze. La comunicazione basata su cloud si interrompe non appena cessa l’emergenza relativa alla guida contromano. Bosch sta lavorando attivamente con l’obiettivo di stringere partnership anche in Italia, fornendo il wrong-way driver warning gratuitamente agli sviluppatori di app che utilizzano il segnale GPS, così da porre le basi per la diffusione capillare della tecnologia.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *


TOP