La Ferrari gialla, erede della 360 Modena

La FerrariF430GT3in versione Challengefu prodotta dalla casa di Maranello tra il 2004 e il 2009. La F430 stradale nasce con un’indole sportiva, mentre la sua variante GT3 si differenzia esteticamente per le vistose soluzioni aerodinamiche e per l’assetto decisamente corsaiolo. Il modello presente è appartenuto a illustri piloti del passato che conseguirono alla sua guida numerose vittorie e piazzamenti di rilievo, in differenti Campionati.

Ferrari gialla, una macchina e tanti piloti

Agli albori della sua carriera sportiva, la vettura fu affidata alle sapienti mani delpluripremiatopilota trevigiano GiorgioSernagiotto, approdato recentemente alla “European Le Mans Series”, il più prestigioso campionato endurance al mondo, con un palmares invidiabile. L’accoppiata “auto-pilota” risulta da subito vincente, in quanto dal 2006 al 2008 si qualifica per tre volte consecutive al “World Championship Winner Ferrari Challenge”, laureandosi Campione del Mondo nel 2006 sul tracciato di Monza. In soli tre anni di attività la F430 GT ottenne 13 vittorie e 8 podi nel “Ferrari Challenge Italian Championship”, confermando la sua forte competitività. Dopo questi successi, la F430 venne acquistata dall’emiliano “Team Bora” di Giovanni Ferretti che dopo un costoso aggiornamento, ringiovanisce la vettura per farla partecipare alla categoria GT3, la massima aspirazione per un’auto GT.

Un mito di mano in mano

Successivamente nelle mani del noto rallista modenese Francesco Ferretti detto Ragastas” (già plurivittorioso con la Lancia 037 e Lancia Stratos), questa F430 GT partecipa al Campionato Italiano Velocità Montagna, prolungando la sua scia di successi. Dal 2009 ad oggi si piazza 1° nella categoria GT3 per ben 22 volte in 28 gare, vincendo per due anni di seguito (2010, 2011) la coppa CSAI classe GT3 del CIVM.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *


TOP