Ferrari: il retaggio delle auto da corsa

L’eredità da corsa del Cavallino Rampante è stata protagonista alla Monterey Car Week. Da tutto il mondo gli appassionati della Ferrari hanno affollato la spettacolare kermesse automobilistica, disputata sulla costa incontaminata della California.

Quest’anno la compagnia di Maranello ha accolto i visitatori in una struttura richiamante Casa Ferrari, sul Fairway One di Pebble Beach per celebrare il 90° anniversario della Scuderia con una mostra senza precedenti di oltre 60 leggendari modelli, che hanno sfilato davanti al pubblico domenica 18 agosto.

Tenutosi in concomitanza con il Concorso d’Eleganza di Pebble Beach, il Concorso Ferrari era aperto a tutti gli ospiti ed ha mostrato una abbagliante collezione delle Ferrari più rare, potenti e riuscite che abbiano mai gareggiato.

Ferrari alla Monterey Car Week: i modelli esibiti

Il campo degli esempi certificati Classiche ha incluso, tra le altre, la Scuderia Ferrari Alfa Romeo 8C 2300 Monza del 1933; la 250 GT del 1956; la 250 Testa Rossa del 1958; la 250 GTO del 1963; la 365 GTB4 Competizione del 1972; e la F40 Competizione del 1992. Inoltre, due nuove Ferrari ispirate alla storica dinastia hanno compiuto il loro debutto in Nord America: la Ferrari P80 / C (one-off); e la nuova supercar di serie, la Ferrari SF90 Stradale.

Test drive

Sempre domenica, al First Tee del Lodge, il “palco principale” della Ferrari ha mostrato la gamma attuale, comprensiva di F8 Tributo, 488 Pista Piloti, GTC4Lusso e 812 Superfast. La settimana si è sviluppata in un crescendo di emozioni, con l’asta di diversi veicoli straordinari scaturenti grande attenzione. I test drive per i clienti finiti nella pittoresca “stazione di rifornimento” sulla Roue 1 nelle Carmel Highlands hanno preparato ulteriormente il terreno.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *


TOP