Foto: John Elkann, presidente e ad di Exor

Exor (Agnelli): investimento nella “nuova” mobilità pubblica

Exor, holding presieduta da John Elkann, investe nella mobilità sostenibile, acquisendo l”8,87% di Via Transportation, società tecnologica in rapido sviluppo, che sta riscuotendo grande successo nell’ottimizzazione dinamica, basata sui dati, dei sistemi di mobilità pubblica nelle città di tutto il mondo.La società, fondata nel 2012 da Daniel Ramot and Oren Shoval, ha iniziato a utilizzare la sua innovativa piattaforma tecnologica nel 2013, offrendo un servizio di trasporto condiviso nella città di New York.

Commentando l’investimento, il presidente Elkann, ha commentato: “In questo momento particolarmente impegnativo è importante oggi più che mai creare soluzioni innovative per un futuro più sostenibile, guardando oltre questi giorni difficili. La collaborazione con Daniel, Oren e la loro eccezionale squadra ha l’obiettivo di sostenere lo sviluppo di una tecnologia solida e efficace e rafforza l’ottimo rapporto che abbiamo costruito. Il nostro investimento in Via conferma l’impegno costante di Exor nel costruire grandi imprese per un futuro migliore”.

Via ha sviluppato una piattaforma tecnologica che migliora il trasporto pubblico del futuro e supera i sistemi tradizionali basati sugli orari e sulle rigide “linee”, creando invece reti di percorsi completamente dinamiche. L’algoritmo di Via fa incontrare in tempo reale più passeggeri che vanno nella stessa direzione, creando un servizio di autobus molto economico, comodo e di qualità, e mantenendo allo stesso tempi di percorrenza simili a quelli di un taxi private.

La piattaforma è in grado di far muovere un gran numero di passeggeri usando una frazione dei veicoli utilizzati dai servizi di ride-hailing: in questo modo si riduce significativamente il traffico urbano, offrendo ai clienti un servizio di mobilità a costi inferiori e di alta qualità.

A oggi, 70 milioni di viaggi sono stati effettuati usando la piattaforma di Via, che è presente in oltre 70 città di 20 paesi. Soprattutto, il successo di Via deriva dalla collaborazione che la società ha stretto con oltre 100 partner, tra cui amministrazioni municipali, operatori e agenzie di trasporto pubblico locale, grandi società, scuole e università, per ottimizzare I loro sistemi di trasporto.

 

One response to “Exor (Agnelli): investimento nella “nuova” mobilità pubblica”

  1. braga says:

    investimenti dove? in Olanda?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *