Etilometro e prevenzione: sì, grazie

Etilometro? Sì, grazie. È questa la risposta di molte persone appartenenti alle associazioni vittime della strada o degli infortuni sul lavoro. Sia mettersi alla guida che recarsi al lavoro sono infatti azioni da non compiere se si assume alcol oltre i limiti consentiti dalla legge o addirittura sostanze stupefacenti. Ad oggi l’unico modo per evitare spiacevoli conseguenze è quindi la prevenzione, misura che va adottata con strumenti affidabili e adatti a ogni situazione.

Da molti anni peraltro, le apparecchiature Dräger per la rilevazione di alcol e droga sono utilizzate dalle Forze dell’Ordine. Rigorosi controlli di qualità garantiscono che le apparecchiature di rilevazione forniscano risultati affidabili, in qualsiasi condizione atmosferica.

I dispositivi pre-test, così come l’etilometro probatorio, sono dotati di sensori elettrochimici e/o a infrarossi di ultima generazione che si distinguono per tempi di risposta molto rapidi e una lunga aspettativa di vita. Sono Alcotest 5000 Alcotest 5820, oltre al nuovo modello probatorio Alcotest 9510, omologato di recente, destinati alle Forze dell’Ordine per la prevenzione degli incidenti stradali per guida in stato di ebbrezza.

Vi sono poi categorie di lavoratori a rischio quali gli autisti professionisti e gli autotrasportatori. In questi casi, è utile prevedere l’utilizzo di etilometri interblocco. Dräger Interlock è un dispositivo per il rilevamento del tasso alcolemico nell’aria espirata, con blocco dell’avviamento del veicolo. Con i nuovi etilometri di interblocco di Dräger è possibile misurare in modo semplice il tasso di alcol nell’aria espirata, consentendo al conducente di mettersi alla guida in sicurezza. Questi strumenti misurano con precisione l’alcol presente nell’aria espirata dal conducente e sbloccano l’avviamento del motore solo al superamento del test anti-alcol.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *


TOP