Dataforce: “Il pesante tonfo che dimezza la crescita del noleggio”

A settembre il noleggio a lungo termine ha fatto segnare una pesante battuta d’arresto: -35,5%, ancora più accentuata rispetto a quella dell’intero mercato dell’auto (-25,34%). Il NLT ha immatricolato 17.222 veicoli (Passenger Cars + Light Commercial Vehicles), con un decremento di 9.459 unità sullo stesso mese del 2017. Il saldo dopo 9 mesi, però, rimane positivo: +6,6 punti percentuali, pari a un incremento dei contratti di 14.969 unità, per un totale che supera di poco le 240.000 immatricolazioni. Come già avvenuto nei due mesi precedenti, ALD Automotive ha mantenuto il vertice della classifica, detenuto da Leasys da febbraio a giugno. Lo riferisce l’analisi di Dataforce.

Il podio

Quest’anno, riporta l’analisi di Dataforce, ALD Automotive ha targato 52.645 veicoli rispetto ai 48.720 dello stesso periodo del 2017, con una crescita dell’8,1%. Il tasso incrementale di ALD è di poco superiore a quello di Leasys (+7%), che ha immatricolato complessivamente 50.205 unità contro le 46.920 dello scorso anno. Nelle posizioni successive, Arval a settembre ha consolidato il suo terzo posto, riconquistato a giugno dopo qualche mese all’inseguimento di LeasePlan. A settembre la controllata di BNP Paribas ha ripreso il largo, raggiungendo un totale annuo di 43.081 nuove targhe, con un tasso di crescita del 10,3%, il più elevato tra i leader della classifica. LeasePlan ha immatricolato da gennaio a settembre 33.177 veicoli, contro i 31.549 del 2017, realizzando quindi un incremento del 5,2%. Volkswagen rimane stabile al quinto posto, con un tasso incrementale eccezionale: +41%.

Il comparto del breve termine nel nono mese dell’anno ha ottenuto un risultato negativo simile a quello del lungo termine: -36,2%. Avrebbe potuto essere ancora peggiore se non fosse stato per la performance delle immatricolazioni delle concessionarie (+48%) che, nel mese, hanno targato oltre la metà dei veicoli dell’intero comparto. Il NBT ha immatricolato 6.992 unità contro le 10.953 del settembre precedente. Il saldo dei primi 9 mesi si attesta appena al di sopra del pareggio: 1.262 targhe in più (+0,8%), grazie soprattutto agli eccellenti risultati fatti registrare nel primo trimestre.

Da gennaio a settembre il RAC ha immatricolato complessivamente 160.184 Passenger Cars e Light Commercial Vehicles (furono 158.922 nel 2017). La classifica dei player rimane immutata: leader di mercato nel rent-a-car rimane Avis Budget Group, con Hertz al secondo posto ed Europcar sul gradino più basso del podio. Ma tutti i primi tre operatori in classifica hanno immatricolato quest’anno meno veicoli, mentre le aziende nelle posizioni di rincalzo hanno aumentato le nuove targhe in maniera consistente (tranne Goldcar). Crescono esponenzialmente i noleggi dei concessionari: presi tutti assieme costituirebbero il secondo player del mercato del noleggio a breve termine.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *


TOP