ALD Automotive in Italia: numeri da capogiro

Dalla consulenza sulle molteplici soluzioni di mobilità alle attività di assistenza post vendita, ALD Automotive assicura la vicinanza ai suoi clienti attraverso una capillare rete di centri distribuiti in tutta Italia. Un network complessivo di 8.000 operatori che rappresentano sul territorio la società di servizi di mobilità, noleggio a lungo termine e fleet management parte del Gruppo Société Générale.

Numeri da capogiro

A fare veramente la differenza, ancora oggi, è la presenza rassicurante di un punto di riferimento tangibile su cui poter contare in ogni momento e per qualsiasi necessità. Anche e soprattutto quando si parla di mobilità e dei servizi innovativi ad essa connessi, sia per chi si utilizza il proprio veicolo per lavoro che per la vita di tutti i giorni. Un intreccio, quello tra il digitale e l’esperienza, ben sintetizzato nella strategia di ALD Automotive che, grazie alla sua rete, garantisce elevati standard di qualità in tutta la parte relativa alla manutenzione e un’assistenza a 360 gradi per tutta la durata del contratto, ma anche una consulenza commerciale che sappia accompagnare ogni cliente nella scelta della soluzione di mobilità più consona alle proprie esigenze. Merito di operatori radicati in profondità sul territorio, in grado di proporre i servizi di ALD e un supporto continuo in virtù del rapporto di fiducia costruito e rafforzato giorno dopo giorno.

ALD Automotive, la rete fa la differenza

Il network di ALD Automotive conta 250 centri in tutta la penisola e, nell’ottica di una sempre maggiore capillarità e prossimità nei confronti degli utenti, entro fine 2019 raggiungerà un totale di 270 tra Service Box, Premium Point, BASE e Mobility Store. Un numero decisamente nutrito che, considerando anche i centri convenzionati, raggiunge quota 8.000. Il focus non è solo sul noleggio a lungo termine, formula che sta consolidando la sua storica presenza nel mondo corporate avvicinando un numero crescente di privati. L’obiettivo di ALD è quello di trasformare i centri del proprio network in veri e propri punti di riferimento per la mobilità sul territorio, anche attraverso un confronto continuo con le realtà locali e le istituzioni.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *


TOP