Le Mg incantano i Poeti

di Fabrizio Boschi

Mg a Portovenere nel Golfo dei Poeti. Una “fuoriuscita” dai confini regionali per le Mg toscane per assaporare ancora gli ultimi stralci d’estate. Il Club Mg Italia sezione Toscana diretto da Giampiero Cargiolli, spezino di origine, ha organizzato una sgambata in Liguria. Il luogo di ritrovo è per sabato 14 settembre (oppure domenica per chi vuole partecipare solo un giorno) all’Nh Hotel di La Spezia, via XX Settembre, 2. La struttura è un elegante 4 stelle, diretto da Fabrizio Trivelloni, socio Mg e anche lui spezino, situato nel cuore della città, che gode di una buona vista sulla passeggiata a mare ed è l’ideale per chi vuole organizzarsi qualche giorno di vacanza in più considerata la posizione strategica per raggiungere le Cinque Terre o in aliscafo Portofino.

Il raduno

Per chi arriva il sabato, è stata organizzata una visita al Museo Navale della Marina Militare dell’Arsenale di La Spezia. Alla fine della visita, circa un paio d’ore, è prevista la cena di gala in terrazza vista mare. Gli equipaggi che vorranno arrivare la domenica mattina si aggiungeranno a quelli già presenti e la partenza è prevista per le 09.30/10. Il percorso che condurrà a Portovenere è di circa 30 chilometri, non sarà solo sul mare, ma anche nell’entroterra in un panorama diverso da quello che ci si aspetta in Liguria.

L’escursione

 Raggiunta Portovenere, le Mg saranno parcheggiate sulla calata centrale del paese, di fronte val ristorante da Antonio la Marina dove gli equipaggi pranzeranno con vista sull’isola della Palmaria. È prevista, tempo permettendo, con imbarco improrogabile alle 12, una gita in motonave della durata di circa 40 minuti. L’escursione prevede il giro delle tre isole che compongono l’arcipelago di fronte a Portovenere: Palmaria, Tino e Tinetto oltre alla grotta Byron e Azzurra.

Il pranzo

Terminata l’escursione, il patron del ristorante Antonio la Marina accoglierà gli equipaggi allietando il palato con la sua cucina. Menù caratteristico della zona a base di “muscoli”, ovvero le cozze, le mitilicolture sono visibili anche a Portovenere, pesce del golfo e le mitiche acciughe. Terminato il pranzo, è possibile visitare la splendida chiesa di San Pietro a poche centinaia di metri dal ristorante, la chiesa di San Lorenzo o il castello Doria o fare una semplice passeggiata nel carugio (informazioni: 3483525353). 

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *


TOP