Yamaha: tutto pronto per il Deus Swank Rally di Sardegna

È tutto pronto anche per l’edizione 2019 del Deus Swank Rally di Sardegna, manifestazione al via dal 18 maggio prossimo. La kermesse, che nasce dall’unione d’intenti tra Yamaha Motor Italia e Deus ex Machina, vedrà per quattro giorni persone amanti dell’avventura e del divertimento impegnate in una gara di enduro, che prevede l’obbligo del tassello, ma vede alla partenza special vintage e moderne enduro pronte a macinare chilometri su manti e percorsi diversi, per struttura e difficoltà.

Yamaha, torna il Rally di Sardegna… particolare

“Il progetto rientra tra le attività che accompagneranno la gamma Faster Sons durante tutto il 2019. Abbiamo deciso di sostenere l’iniziativa di Deus ex Machina, con cui collaboriamo da anni, il cui spirito corrisponde all’essenza delle nostre classiche: saper interpretare il gusto vintage in chiave innovativa, moderna e con un pizzico di irriverenza” dichiara Andrea Colombi, country manager Yamaha Motor Italia.  La Casa selezionerà cinque eroi con la voglia di accettare la sfida e mettersi alla prova, ai quali saranno affidate le cinque moto del team Yamaha Swank Faster Sons.

Come candidarsi

La ricerca dei rider-reporter avverrà da gennaio ad aprile, durante quattro eventi in ciascuno dei quali si svolgeranno prove pratiche per selezionare, e contemporaneamente formare, la squadra che rappresenterà Yamaha. A decretare chi supererà il test una super giuria che emetterà un verdetto insindacabile: “Alla fine di ogni Swank Rally abbiamo spesso pensato che sarebbe stato bello poter fermare l’orologio, portare indietro le lancette e passare altro tempo insieme in moto. Così, quando si è presentata l’opportunità di ricreare per 4 giorni l’epico Rally di Sardegna, che oltretutto ho avuto il piacere di correre nel 2012, sotto la bandiera Swank accanto all’amico Renato Zocchi e con il consueto prezioso supporto di Yamaha, ci siamo esaltati come bambini a Natale”, dichiara Filippo Bassoli, Partner e Global Marketing Director di Deus Ex Machina.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *


TOP