Vespa Elettrica, ronzio silenziato

di Federico Falsini

Ah, la Vespa… chi non ama quelle piccole ruote sottostanti a uno scudo metallico, con quel dolce borbottare di un motore raffreddato ad aria forzata! Beh, ci sono delle novità. Perché Eicma 2018 ha fatto da vetrina per l’attesa Vespa Elettrica. L’ingresso alla mobilità del futuro porta quindi un giovamento (e rimpianto?) al suono di scarico emesso. Un simpatico brontolio prima, un flebile fischio adesso.

Tutta nuova, personalizzabile, con una potenza di 3,5 kW (picco 4 kW) e una autonomia di 100 km (200 nella versione X). Il motore elettrico, coadiuvato dal KERS (recupero energetico in decelerazione) e da elementari operazioni di ricarica, la rendono semplice quanto la manutenzione di uno smartphone.

E se l’ elettronica la fa da padrona, non poteva mancare il comparto connettività con Vespa Mia, il sistema multimediale che consente di collegare lo smartphone al veicolo. Sulla strumentazione digitale con display TFT a colori di 4,3 pollici, con sensore crepuscolare, verranno visualizzate le informazioni principali quali velocità, modalità di guida selezionata, autonomia residua in km e livello di carica della batteria (%), mentre ai due lati sono situati gli indicatori di qualità della guida ecologica e del livello di energia utilizzata o recuperata durante la guida.

Sicuramente elegante

Le scocca in acciaio, come nella tradizione Vespa, è enfatizzata da un’esclusiva livrea dedicata: proposta in una speciale finitura grigia, il cliente può scegliere di ritagliarsi su misura numerosi dettagli distintivi. Il profilo che corre lungo tutto il perimetro dello scudo, i fregi del “cravattino”, il bordo dei cerchi ruota, il profilo della targhetta “Vespa” e il cadenino della sella sono infatti disponibili in sei varianti cromatiche: Azzurro Elettrico (di serie su Vespa Elettrica), Verde Boreale, Giallo Lampo, Cromo, Nero Profondo e Grigio Fumo.
Vespa Elettrica X si distingue invece per le finiture di serie color Rame.

Con tanti accessori

 

Non manca una lunga lista di accessori dedicati quali bauletto in tinta, completato da uno schienalino optional. Quest’ultimo e la sella possono essere in vera pelle trattata “made in Italy”. Il parabrezza o il cupolino rendono il comfort e il design dell’anteriore ancor più esclusivo. Gli iconici portapacchi anteriore e posteriore (a cui può essere abbinata una borsa in cuoio nero) sono cromati come pure le protezioni laterali. A completamento dell’infotainment presente sul veicolo, è stato realizzato un apposito casco jet con auricolari bluetooth integrati. Altri articoli sono poi disponibili: zaini, cavalletti laterali, muffole, telo copri gambe…

Sinonimo di libertà e distinzione

Disponibile al prezzo di 6.390 euro o, in alternativa, con una nuova soluzione di acquisto in rate mensili di 99 euro. Integrando un anticipo è possibile includere nella rata anche Vespa Care, il pacchetto di servizi che comprende interventi di manutenzione programmata (36 mesi o 10.000 km), l’estensione della garanzia di ulteriori 12 mesi, il check periodico della batteria e la road assistance arricchita di servizi dedicati. Per i nuovi e i vecchi amanti dello scooter più famoso nel mondo non ci saranno scuse per traghettarsi nel prossimo futuro elettrico.


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *


TOP