Una maxi-rottamazione è la ricetta del Centro studi Promotor

Il Centro studi Promotor di Gian Primo Quagliano mette nelle mani del governo gialloverde una possibile soluzione mirata a svecchiare il parco auto circolante: un piano di incentivi per chi rottama il proprio veicolo ultradecennale, acquistandone uno nuovo. In tutto 4mIla euro, dei quali 2mila a carico dello Stato e altrettanti delle Case automobilistiche. Quagliano spiega l’iniziativa, entrando nei dettagli, a Pierluigi Bonora.

 

3 Comments

  1. maximilien1791 says:

    E perché svecchiarlo ?

    Sono balle che è il più vecchio d’Europa.

    Piantatela una buona volta per tutte !

  2. Michael says:

    la premessa è che, dato che un’auto decente nuova costa come minimo 15000 Euro, dedotti 4000 euro
    ne restano 11000 da pagare e che dopo i 70 anni un finanziamento decennale non te lo da nessuno, devi prelevare tale cifra dal materasso, sempre che Il fisco non ti denunci per autoriciclaggio e pretenda le solite supersanzioni .Dopodiché devi pregare di tirare le cuoia in fretta perché, non hai più né il cuscinetto di riserva inegrativa della pensione sotto i 1000, ed il valore della pensione che non sale peggio di portano l’auto da euro 6 a 10 , aboliscono i motori a combustione la Volkswagen, BMW, Mercedes e soci ti rifilano l’ennesima truffa……….e (loro) vissero felici e contenti e tu cornuto e stramazziato. A milano dicevano duera minga! L’ennesima PPC presa per(il)………

  3. Gianfranco Cassini says:

    Concordo con Michael, qui, forse si vuole fare finta di non capire che ci sono 5 Milioni di persone in povertà assoluta, 9 Milioni e mezzo di persone in povertà relativa, togli i pensionati, gli under 18, chi rimane? I ricchi che in barba a tutti, si comprano l’auto che vogliono (guarda caso dei Marchi che cita appunto Michael, e che con o senza maxi rottamazione, si comprano lo stesso il super SUV, o la Super Sw, INQUINANTISSIMI!!
    Quindi, cosa facciamo?, andiamo ancora a favorire i ricchi?
    Non ci siamo proprio

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *


TOP