Silvia Nicolis, presidente del Museo Nicolis di Villafranca (Verona)

Silvia Nicolis in trasferta al Museo Enzo Ferrari

Si è svolto a Modena, al Museo Enzo Ferrari, il seminario “Comunicare l’Automobile Oggi”, durante il quale autorevoli esponenti del settore automotive si sono interrogati sul tema. La conferenza è inserita nell’ambito di Modena Wheels – Motori, tradizione e innovazione, la manifestazione dedicata alla città di Modena e alla passione per i motori, patrocinata dal Comune di Modena, da Motor Valley e da Fondazione Casa Enzo Ferrari.

Museo-Nicolis-Museo-Enzo-Ferrari-Museo-Nicolis-2019

Tra gli intervenuti Silvia Nicolis, presidente del Museo Nicolis di Villafranca (Verona), ha riferito sull’esperienza espositiva della collezione stabile dell’automobile, dove quando esci hai un’idea di quello che è successo, e si confrontata con raffinati interlocutori in discipline complementari: il fondatore di Vai Elettrico, Mauro TedeschiniLorenzo Boscarelli (AISA), Andrea Militello (exterior design Ferrari SPA), Lorenzo Ardizio (curatore Museo Alfa Romeo) e Damiano Razzoli (UNIMORE).

Il Museo Nicolis, espone al mondo gli anni fondamentali della storia: uno dei più interessanti musei privati a matrice industriale nel panorama internazionale, esempio di comunicazione e cultura, espressione del migliore ‘900 dove le automobili, attraverso la velocità, hanno sintetizzato il progresso sociale e la tecnologia nelle peculiarità dei marchi che ne raccontano l’evoluzione: Alfa Romeo, Ferrari, Lancia, Maserati, Bugatti, Rolls Royce, Jaguar, Avions Voisin, Darrack, Isotta Franchini, Mercedes.

Ed è proprio l’automobile al centro del dibattito, intesa come “prodotto”, come espressione di “brand” e come percorso evolutivo, tema sul quale il Nicolis è da sempre opinion leader; realtà emblematica della moderna cultura d’impresa e brand heritage esponendo gli anni fondamentali della storia. Il successo delle recenti mostre tematiche, Passione Volante l’ultima in ordine cronologico, conferma la scelta visionaria in ambito di comunicazione, salvaguardia e diffusione di questa esperienza.

“È un vero piacere poter condividere con gli intervenuti l’esperienza del Museo Nicolis, insieme al nostro modo di comunicare la storia e la cultura dell’automobile a beneficio della collettività”, ha affermato Silvia Nicolis, “poter partecipare a questo tavolo è per me motivo di orgoglio, dove fra l’altro sono presenti brand come Ferrari e Alfa Romeoche hanno illuminato la scena sportiva italiana e che fanno parte del motivo dominante della nostra scuola di pensiero. Essere proprio a Modena, capitale della Motor Valley, al Museo dedicato a Enzo Ferrari, qualifica il nostro sistema; poter raccontare le sfide del Museo Nicolis è l’ennesimo riconoscimento del posizionamento internazionale e gratifica enormemente l’impegno che ogni giorno spendiamo per condividere e trasmettere il valore storico delle nostre collezioni”.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *


TOP