Seat e l’auto elettrica, la sfida parte da Barcellona

 

di Piero Evangelisti

 

“L’industria automobilistica è in piena trasformazione e si trova di fronte le sfide più grandi mai affrontate nei suoi oltre 100 anni di storia. Noi come Seat stiamo vivendo un momento estremamente positivo e i nuovi modelli in arrivo ci permettono di guardare verso il futuro con estrema fiducia e guidare la trasformazione in atto nel nostro settore”. Così ha commentato Luca de Meo, presidente di Seat  la partecipazione del brand spagnolo del Gruppo Vw al recente Automobile Show di Barcellona.

 

Sotto al Montjuich, Seat ha esposto i due concept, già svelati al Salone dell’auto di Ginevra, con i quali prenderà il via la sua offensiva nel mercato dei veicoli a emissioni zero. La concept car el-Born è la prima vettura di Martorell concepita come auto al 100% elettrica e arriverà sul mercato nel 2020. Seat sarà il secondo brand del Gruppo Volkswagen a produrre un modello sulla piattaforma Meb, dalla cui linea di montaggio uscirà una nuova generazione di vetture basate sulla tecnologia elettrica e sulla più avanzata tecnologia di connettività disponibile sul mercato. La vettura, che conta su un’autonomia tra i 300 e i 420 km grazie a una batteria di 58kWh, è concepita per un utilizzo che va oltre il contesto urbano. La batteria, inoltre, è compatibile con i super caricatori di corrente continua da 100 kW, e questo consente una ricarica pari a oltre 260 km in soli 30 minuti.

Minimò e Formentor

 

La seconda concept car di Seat è Minimó, presentata durante l’ultima edizione del Mobile World Congress di Barcellona, che unisce la comodità e sicurezza di un’auto all’agilità di una moto, una biposto che conferma l’impegno della marca nella micromobilità e amplia l’ecosistema di “easy

mobility” su cui sta lavorando.

Dopo solo un anno di vita come marchio indipendente, anche Cupra è pronta per l’elettrificazione e il primo esempio di questo impegno è la concept car Formentor, primo modello nato ex novo per il marchio. Un modello sviluppato per portare il brand dritto verso il futuro, spinto da un motore ibrido ad alta resa e con una potenza pensata per rispondere agli attuali requisiti di resa ed efficienza. Il suo lancio sul mercato nel 2020 rappresenterà l’inizio dell’elettrificazione del marchio nell’ambito delle vetture stradali.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *


TOP