I dati di immatricolazioni diffusi da Acea (Associazione dei Costruttori Europei) evidenziano che nel mese di dicembre 2018, in Italia le immatricolazioni di veicoli commerciali e industriali sono diminuite del -12,1% rispetto a dicembre 2017, registrando una flessione sia nel segmento dei commerciali leggeri (-11,5%), sia in quello dei medi e pesanti (-18,1%).

Quei 350 milioni nelle mani del governo

di Gianandrea Ferrajoli*

Registriamo il crollo del mercato a dicembre come l’anticipazione di un 2019 molto difficile in cui il nostro settore potrà scontare il calo di alcune attività economiche che, in parte, già respiriamo in zone del Paese determinanti per la crescita del Pil. In questo senso non possiamo che confermare la previsione di calo generale del mercato per il 2019 del 10% rispetto ai dati registrati nel 2018.

Nella prospettiva di un 2019 difficile, sarà molto importante capire come il governo, dopo avere deciso di non rinnovare il superammortamento, andrà a gestire i 350 milioni previsti nella legge di bilancio 2019 per il fondo destinato all’autotrasporto, in particolare quante risorse saranno destinate agli investimenti delle imprese e quando saranno rese disponibili.

Restando alle previsioni della legge di bilancio, consideriamo poi molto importante l’attuazione delle nuove disposizioni sulla revisione dei veicoli pesanti, rispetto alla quale ribadiamo l’esigenza di valutare con molta attenzione il quadro complessivo che andrà a disciplinare la delega delle operazioni di controllo alle officine private.

*Vicepresidente di Federauto e Coordinatore del Gruppo Trucks

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *


TOP