tutti i premiati

MissionFleet Awards, a tutto business 

Prosegue il successo di MFA-MissionFleet Awards, il primo e unico premio del settore delle flotte auto organizzato da Newsteca, la Casa editrice che pubblica “MissionFleet, la rivista dell’auto aziendale, oltre a Mission, la rivista dei viaggi d’affari, e il sito editoriale Missionline.it, unico in Italia nel suo genere, dedicato alla mobilità aziendale. Una edizione del premio, la terza, che nella tradizione, è un momento di business ma con una venatura di divertimento, grazie anche allo spettacolo della violinista Luvienne, e, come di consueto, tanto networking.  

MFA ha voluto cambiare la meccanica dei premi per le auto aziendali che, ora si basa anche sulle reali vendite dei modelli che poi vengono giudicati dai nostri giurati.  

Successo aziende presenti e partecipanti 

Alla serata, guidata dal presentatore e collega Roberto Rasia dal Polo, hanno partecipato 90 aziende per un totale di 146 partecipanti, che hanno visto la consegna di 16 premi, creati dall’artista internazionale Raffaella Valsecchi; “un evento ancora giovane, giunto al terzo anno e molto apprezzato sia dai Fleet Manager sia dai Fornitori”, ha ricordato il direttore editoriale di Newsteca, Paola Mighetto, annunciando anche la data della 4° edizione di MFA, ovvero il 18 novembre 2019. 

Nel foyer della nuova ala del Gallia di Milano erano presenti due gioielli della tecnologia ibrida di Lexus, il main sponsor della manifestazione, ovvero la nuova Lexus Es e, in anteprima italiana, il futuristico Urban design crossover Lexus UX. Insomma un ottimo mix tra il lato umano, sempre presente nei nostri eventi, e il lato tecnologico del settore, che ormai pervade ogni prodotto o servizio.  

Una super giuria 

Un mix ben presente anche nella giuria, composta da professionisti del Fleet management, coadiuvati dai rappresentati degli sponsor che erano presenti alla giornata per giudicare i progetti dei Fleet manager; ovvero Massimiliano Loconzolo Fleet & Used Senior manager di Toyota e Lexus Motor Italia,  Martino Giovanardi,  Country Manager di Visirun, Fabio Curtacci Manager Cards Sales & Operations di Kuwait Petroleum Italia. E tra gli sponsor di questa edizione anche Europcar Italia.  
Gli altri membri della giuria, che hanno partecipato con entusiasmo alle premiazioni, sono Tiziano Busletta di  Ernst Young, Giulia Caciolli di Eli Lilly Italia, Christian Marcello di      OCME,  Flavia Nobile di Vodafone Italia, Vito Roberto Palmiotti di 3M Italia, Dario Frigerio di DNV GL e Teodoro Marolo del Gruppo PAM 

Premiati e motivazioni 

I progetti dei fleet manager: FLEET MANAGER DELL’ANNO – PROGRAMMA HR E WELFARE SUI DRIVER ANNA PAOLA GREA, FLEET MANAGER, THE BOSTON CONSULTING GROUP 

(Con una car list di modelli auto molto accattivanti, il miglior programma di Hr e Welfare sui driver diventa un fattore attrattivo e distintivo nell’ambito del pacchetto di Total Reward offerto ai dipendenti. Una Car list open che comprende anche una lista molto completa di modelli ibridi ed elettrici. E, malgrado la bassa sinistrosità della popolazione dei driver, l’azienda propone anche corsi di guida sicura). 
 

FLEET MANAGER DELL’ANNO – CORPORATE CAR SHARING & POOLING 

 VINCENZO MADONNA, GLOBAL PROCUREMENT MANAGER, VALAGRO 

  • (Un programma, internazionale, che oltre a un importante saving, poi reinvestito nel welfare con, ad esempio, corsi di guida sicura, ha previsto anche un sistema di auto in pool e soprattutto di car sharing tra i dipendenti). 
  • FLEET MANAGER DELL’ANNO – GESTIONE DELLE AUTO IN FRINGE BENEFIT
    CRISTINA PORCELLI, PROCUREMENT LEAD, PFIZER ITALIA 
  • (Un premio che va principalmente all’innovativo approccio che l’azienda ha adottato per acquisire e gestire le auto da flotta in tutta Europa. Con una car list standard e trasparente, che comunque non va a inficiare la soddisfazione del driver e che si rivede ogni tre anni, cercando di passare dal mero Fleet al Mobility management). 
  • FLEET MANAGER DELL’ANNO – GESTIONE DELLE FLOTTE STRUMENTALI
    SIMONE BOERETTO, DIRETTORE SERVIZI GENERALI, EISMANN 
  • (Un progetto che ha rivoluzionato la gestione della flotta, dopo un’esperienza di outsourcing non andata a buon fine, grazie a un forte controllo diretto sui servizi e un sistema di geolocalizzazione, per organizzare al meglio la distribuzione ai clienti. Importante inoltre il flusso di cassa che l’azienda riesce ad avere rivendendo le celle frigorifere che utilizza sui suoi mezzi. La gestione della flotta passa così da essere un problema a una gestione virtuosa). 
  • FLEET MANAGER DELL’ANNO – PROGETTI DI SAVING E OTTIMIZZAZIONE DEL T.C.M.
    CRISTIAN ESPERTINI, FLEET MANAGER, BASF ITALIA 
  • (Il progetto vincitore deriva dal fatto che l’azienda ha costruito una nuova car policy con una car list chiusa aggiornata ogni sei mesi, con contratti standard di 48 mesi/150mila chilometri. Una standardizzazione che ha portato a un ottimo saving in parte reinvestito per i driver con corsi di guida sicura online per tutti e, per gli assegnatari dell’auto ogni due anni in pista). 
  • FLEET MANAGER DELL’ANNO – PROGRAMMA DI MARKETING APPLICATO ALLE FLOTTE
    GIANLUCA STUFANO MELONE, FLEET MANAGER, ISS – GRUPPO NOVARTIS 
  • (Un programma che fa uso di auto elettriche nato soprattutto per ragioni di marketing, visto il non grosso impatto sulla flotta aziendale. Perciò la giuria ha voluto varare questo nuovo premio che, dietro al valore comunicativo del progetto, mixa anche la sostenibilità, il welfare e il pooling, visto che le auto con il brand dell’azienda possono essere usate anche dai dipendenti). 

FORNITORI PER LA FLOTTA 

  • MIGLIOR SOFTWARE GESTIONALE PER LA FLOTTA AUTO:
    ZCARFLEET – ZUCCHETTI 
  • (Un alta capacità tecnologica, con la possibilità di integrare con facilità i dati di questa soluzione con altre all’interno dell’azienda. Anche grazie al fatto che proprio questo prodotto non è quello principale nell’offerta di questa azienda. Azienda che ha il plus di essere italiana). 

 

  • MIGLIOR SERVIZIO DI TELEMATICA PER LA FLOTTA AUTO:
    VISIRUN 
  • (Una sicurezza. Con un alto livello tecnologico e consulenziale. Grazie anche al fatto di far parte di un gruppo multinazionale che può investire su ricerca e sviluppo. Con, però, anche qui una forte componente italiana). 
  • MIGLIOR SERVIZIO DI MANUTENZIONE E/O RIPARAZIONE VEICOLI:
    DOTTOR GRANDINE 
  • (La decisione, anche qui, è stata molto combattuta. La giuria ha così voluto premiare oltre che il servizio, molto specifico e con grandi tassi di crescita, anche l’ottima presentazione dell’azienda e dei servizi fatta alla giuria stessa attraverso la compilazione del questionario di candidatura). 

 

COMPANY CAR 

  • MIGLIOR AUTO AZIENDALE DI SERVIZIO – ENTRY LEVEL:
    FIAT PANDA 
  • (Una sempreverde. La più venduta. E’ un veicolo versatile e viene proposto con tante diverse motorizzazioni, adatte a tutte le flotte. Con, naturalmente, un buon rapporto qualità/prezzo).

 

  • MIGLIOR AUTO AZIENDALE PER FORZA VENDITE:
    PEUGEOT 3008 
  • (Basterebbe dire che è auto dell’anno 2017. Ma non è solo questo, visto che la 3008 è entrata con grande facilità nelle car list aziendali, dove ha trovato grande soddisfazione da parte dei driver, per la sua affidabilità e le tante dotazioni di sicurezza e per l’infotainment). 

 

  • MIGLIOR AUTO AZIENDALE PER MIDDLE MANAGEMENT:
    VW PASSAT 
  • (In questa categoria sono state tante le auto prese in considerazione dalla giuria, per flotte che stanno cambiando pelle, penalizzando sempre di più le Station Wagon rispetto ai Suv. Ma quest’auto mette sempre d’accordo tutti, un classico che continua a piacere ai driver (e ai fleet manager) 

 

  • MIGLIOR AUTO AZIENDALE TOP MANAGER:
    ALFA ROMEO STELVIO 
  • (Handling e un ottimo canone. Un binomio che è piaciuto molto alla nostra giuria, soprattutto visto che si parla di un Suv piuttosto muscoloso, che si è trovato a combattere contro una forte concorrenza. Ma i suoi atout, insieme a un po’ di sano Made in Italy, l’hanno fatto vincere in questa importante categoria). 
  • MIGLIOR VEICOLO COMMERCIALE:
    FIAT DOBLO’  
  • (Poche discussioni sulla vittoria di questo veicolo leggero che è anche risultato il più venduto nelle true fleets. Ma che piace anche ai fleet manager e ai driver grazie alla buona qualità di costruzione e ai nuovi accessori tecnologici inclusi nelle recenti versioni). 

 

  • MIGLIOR AUTO AZIENDALE ELETTRIFICATA:
    TOYOTA C-HR 
  • (Nella categoria di auto ibride elettriche o elettrificate la nostra giuria ha voluto premiare una di quest’ultime, visto che sono sempre di più quelle indicate a sostituire i diesel in flotta per percorrenze non importanti. Ma anche l’occhio vuole la sua parte e, anche qui, l’avanzata dei suv o crossover non si smentisce. Ecco perché anche quest’anno vince…) 

 

  • MIGLIOR AUTO AZIENDALE A GAS:
    SKODA OCTAVIA
    (In un momento di transizione nelle flotte, per alcuni è importante anche tener da conto le motorizzazioni a gas, e il metano in particolare. Che porta a premiare un’auto di una casa che nel metano ci crede e ci crederà anche in futuro, con modelli che stanno sempre di più salando le gerarchie all’interno delle flotte, grazie alla loro ottima qualità costruttiva e agli allestimenti). 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *


TOP