Il ceo Yasuhiko Nakayama

La svolta di Fiamm con il partner (colosso) giapponese

di Stefano Belfiore (www.inforicambi.it)

Nasce Fiamm Energy Technology. La SpA è frutto di un’importante joint venture italo-giapponese tra l’azienda vicentina e Hitachi Chemical (multinazionale parte del Gruppo giapponese Hitachi). Martedì 14 febbraio, l’assemblea degli azionisti della NewCo ha provveduto a nominare il consiglio d’amministrazione composto da Misao NakagawaYasuhiko NakayamaToshiakiNishiHiroshi YoshidaLorena DellagiovannaGiuseppe ZanettiStefano DolcettaAlessandro Dolcetta e Marcello SegatoMisao Nakagawa rivestirà la carica di presidente, mentre Yasuhiko Nakayama assume l’incarico di ceo. La definizione del nuovo assetto societario è l’ultimo step di un lungo processo di valutazione voluto da Fiamm per individuare un partner industriale con cui potenziare gli asset strategici del gruppo e il presidio dei mercati d’interesse. La neo società, nata in seguito alla separazione dal Gruppo Fiamm del business delle batterie automotive e delle batterie industriali con tecnologia al piombo, dà il via ufficialmente a una solida partnership mediante la quale Hitachi Chemical (che detiene il 51% delle azioni  societarie, l’altro 49% è in mano al Gruppo Fiamm) intende rafforzare il proprio ruolo nel settore dell’accumulo di energia. Il tutto mediante il potenziamento delle capacità produttive e la presenza diretta in mercati in rapida crescita a livello globale. Mission resa possibile grazie alla presenza strutturata di Fiamm Energy Technology. La multinazionale giapponese potrà, infatti, contare sugli stabilimenti produttivi e sulla rete di vendita e distribuzione Fiamm in Europa, dove l’azienda italiana detiene significative quote di mercato nel comparto delle batterie al piombo per l’automotive e per applicazioni industriali e dove Fiamm, inoltre, vanta una importante brand awareness. In questo modo, l’operazione industriale punta fortemente a potenziare il businessinternazionale delle batterie al piombo in Europa, negli Stati Uniti e nel Sud-Est asiatico.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *


TOP