Marco Tronchetti Provera, vicepresidente esecutivo di Pirelli, accanto al P Zero Winter

Il mondo Pirelli al Salone di Ginevra e un marchio ad hoc per l’elettrico

Al Geneva International Auto Show, Pirelli svela un poker di novità: il nuovo P Zero Winter, l’app Track Adrenaline, la marcatura ‘Elect’, la Color Edition omologata. Tutte nuove applicazioni della sempre più ampia famiglia P Zero. Più che un marchio, P Zero è un simbolo, il pneumatico più noto agli appassionati di auto sportive che vi ritrovano un mondo di tecnologia, passione ed esclusività.

Ora P Zero si arricchisce di nuovi elementi, capaci di dare ulteriore sostanza alla strategia Tailor Made di Pirelli: che il cliente sia l’automobilista o il car maker, la P lunga progetta soluzioni personalizzate per tutte le più importanti vetture dei segmenti prestige e premium e per ogni esigenza specifica. Da ora anche con le prestazioni invernali offerte dal P Zero Winter, con l’intelligenza dei sensori nell’uso in pista grazie a Track Adrenaline, con la tecnologia per le supercar elettriche identificata dalla marcatura ‘Elect’, con la personalizzazione esclusiva offerta dalla gamma P Zero Color Edition.

“P Zero per Pirelli è il marchio più importante, quello che ci distingue – spiega Andrea Casaluci, General Manager Operations – e rappresenta un’icona di prestazioni e affidabilità nel mondo automotive. A partire dalla Formula 1 fino ai pneumatici per le auto elettriche e ora anche agli invernali, passando per i nostri negozi più importanti nel mondo, P Zero rappresenta l’espressione stessa della nostra strategia. Strategia che ha dimostrato di essere vincente: forniamo i pneumatici in primo equipaggiamento a oltre la metà delle auto del segmento prestige, siamo partner dei più importanti costruttori automobilistici del mondo e continuiamo a crescere, accompagnando i nostri clienti in questo importante momento di transizione tecnologica del mondo dell’auto”. Il marchio più noto di Pirelli, da oltre trent’anni riferimento per chi cerca le massime prestazioni, è ora pronto ad affrontare l’inverno con il nuovo P Zero Winter. Dall’esperienza invernale di Pirelli ha tratto la sicurezza e le prestazioni su asfalto freddo, dal P Zero ha preso le sensazioni di guida che restano invariate. Le richieste dei costruttori automobilistici hanno evidenziato la necessità di offrire alle auto più prestazionali, anche in condizioni di bassa aderenza, pneumatici adeguati ai valori di potenza e coppia che erogano. Ciò ha convinto Pirelli a far seguire al P Zero Winter il medesimo cammino del fratello estivo, nel percorso di sviluppo, nelle scelte tecniche e nelle tappe per l’omologazione con i costruttori automobilistici. Segno che sulle prestazioni non sono stati accettati compromessi.

L’obiettivo, stabilito all’inizio del progetto e conseguito con il risultato finale, era offrire ai proprietari di supercar e auto di fascia alta le stesse sensazioni di guida tipiche di P Zero, rendendo inavvertibile il cambio stagionale. Le soluzione tecniche, di mescola e disegno battistrada, adattano il pneumatico alle condizioni stradali tipiche della stagione invernale, mantenendo lo stesso livello di sicurezza e di controllo..

Con il debutto del Winter, la famiglia P Zero offre ogni tipologia di pneumatico per calzare le auto più sportive e prestigiose. Ognuna valorizzata dalla marcatura sul fianco, testimonianza che il lavoro di co-sviluppo fra gli ingegneri Pirelli e quelli delle case automobilistiche ha saputo dare vita al P Zero giusto per ogni auto. È la strategia Perfect Fit della P lunga che, per ogni pneumatico che sul fianco riporta il simbolo del costruttore dell’auto, lavora combinando le varie tecnologie per garantire che il pneumatico marcato sappia esaltare le qualità della vettura. Strategia applicata anche al nuovo P Zero Winter.

Sempre P Zero, dall’inverno alla pista con in più l’intelligenza delle Cyber Technologies Pirelli. Per chi sceglie di vivere la propria supercar anche tra i cordoli, la divisione di Pirelli che lavora sull’elettronica applicata al pneumatico porta ora al debutto Track Adrenaline. Una soluzione pensata per gentlemen driver, piloti professionisti e scuole di pilotaggio, capace di unire la funzione di lap timer a quella di monitoraggio in tempo reale di pressione e temperatura dei pneumatici per un’esperienza di guida più prestazionale.

Il sistema, combinando le informazioni telemetriche e quelle provenienti dai pneumatici, identifica e comunica al pilota quando è necessario scaldare le gomme, quando si sono raggiunte le condizioni ottimali per spingere al massimo la vettura ed effettuare il giro lanciato, e quando è necessario tornare ai box per un pit stop. Track Adrenaline è composta da una centralina elettronica facilmente installabile all’interno del veicolo, dalla app per smartphone P Zero Track Adrenaline e dai pneumatici P Zero Trofeo R con i sensori installati nella parte interna del pneumatico. La centralina elettronica collegata tramite wi-fi alla app P Zero Track Adrenaline, offre l’esperienza di un lap timer ultra performante con informazioni telemetriche e analisi in tempo reale della sessione in pista: tempo sul giro, intertempi, velocità massima e media, accelerazioni, frenate, giro ideale e un confronto con le sessioni precedenti sono tra le informazioni che l’applicazione mette a disposizione del pilota.

Inoltre, la centralina elettronica Pirelli Track Adrenaline è dotata di un modulo GPS estremamente performante che garantisce massima precisione nella localizzazione e nella definizione delle traiettorie, così come nella misurazione dei tempi. Pirelli Track Adrenaline arriva sul mercato a partire da luglio e gli appassionati di guida potranno sperimentarlo anche nelle P Zero Experience: Spa-Francorchamps, Abu Dhabi, Mugello, Silverstone sono alcuni dei circuiti dove Pirelli organizza le proprie giornate in pista in cui coinvolge i clienti, spesso in collaborazione con le case automobilistiche più prestigiose.

L’evoluzione del P Zero si rivolge anche al crescente mercato delle sportive elettriche. Debutta su P Zero a Ginevra la marcatura Elect che identifica quei pneumatici nati per le auto elettriche o ibride plug-in. I prodotti Pirelli contraddistinti dal marchio Elect, grazie a un pacchetto specifico di soluzioni tecniche, offrono molteplici vantaggi per le auto ecologiche. Innanzitutto una bassa rolling resistance che permette di massimizzare l’autonomia di questi veicoli. Poi, la riduzione del rumore di rotolamento, a vantaggio della quiete all’interno dell’abitacolo: in particolare sulle auto elettriche, dove il motore non è più la fonte primaria di rumore, abbattere le frequenze prodotte dalle gomme permette di massimizzare uno dei principali pregi della guida elettrica, il silenzio. Infine, i Pirelli marcati Elect offrono un grip immediato alle sollecitazioni della trasmissione: i motori elettrici, infatti, erogano sin dal minimo dei giri la massima coppia disponibile quindi necessitano di pneumatici capaci di “aggrapparsi” efficacemente all’asfalto. Ogni prodotto marcato Pirelli ‘Elect’, infine, viene personalizzato per i veicoli a cui è destinato, secondo la strategia Perfect Fit. Le prime a portare il marchio fra le novità al debutto al Salone di Ginevra sono le Italdesign DaVinci e la Pininfarina Battista, due supercar alimentate solo da motori a zero emissioni.

A Ginevra si aggiunge un nuovo capitolo alla rivoluzione che ha cambiato volto alla gomma, la Color Edition, che ora arriva in versione omologata dalle Case auto. Una nuova opzione di personalizzazione dedicata ai costruttori secondo la strategia Perfect Fit che fornisce alle Case automobilistiche pneumatici omologati con caratteristiche tecniche specifiche, per assecondare le specificità tecniche delle vetture. E ora anche con il fianco colorato. La Aston Martin DBS Superleggera sarà una delle prime vetture con pneumatici colorati omologati: una richiesta arrivata proprio dai costruttori premium e prestige che sanno di dover offrire quante più possibili opzioni di customizzazione ai propri clienti. Altri costruttori prestige e premium sono già in fase di omologazione di pneumatici Pirelli P Zero Color Edition. Allo stand Pirelli a Ginevra, inoltre, è esposta l’intera gamma di gomme colorate, dai P Zero per auto, ai Diablo Supercorsa SP per moto fino alla gamma Velo.

Nel 2019, la valorizzazione del marchio P Zero trova riscontro anche nelle nuove aperture di P Zero World, il flagship store Pirelli dove vivere completamente l’esperienza con il marchio milanese. Dubai a gennaio e Melbourne nella seconda metà dell’anno in corso, due nuovi punti vendita dove il mercato delle auto sportive e di lusso è più fiorente. Dopo Los Angeles, Monaco di Baviera e Monte Carlo, ora Dubai e Melbourne aggiungono altri due continenti alla mappa di Pirelli nel mondo. È la “boutique del pneumatico”, l’espressione della strategia retail della P lunga ma anche del suo posizionamento sul mercato, il luogo dove i clienti trovano i prodotti più esclusivi della gamma Pirelli oltre a servizi dedicati. E, non a caso, P Zero World è anche il nome dello stand che accoglie i visitatori al Salone di Ginevra. 

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *


TOP