Giretto d’Italia 2018: CNH Industrial di nuovo in sella

Per il quarto anno consecutivo, CNH Industrial rinnova quella che ormai è una tradizione, confermando la sua presenza come Main Sponsor nel campionato di ciclabilità urbanapromosso da Legambiente, con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente. L’obiettivo: promuovere la diffusione nel nostro Paese del Bike to Work e Bike to School. La manifestazione, arrivata all’ottava edizione, è organizzata insieme a VeloLove ed Euromobility e rientra tra le iniziative della Settimana Europea della Mobilità, che si è tenuta dal 16 al 22 settembre.

In bicicletta per andare al lavoro

Nelle sedi italiane di CNH Industrial sono stati allestiti check-point per monitorare i passaggi di tutti coloro che hanno scelto la bicicletta per recarsi a lavoro. Per sostenere ulteriormente questa iniziativa, CNH Industrial ha organizzato una lotteria tra i dipendenti, mettendo in palio diverse biciclette e altri premi. Quest’anno hanno aderito all’iniziativa gli stabilimenti di Brescia (dove vengono prodotti veicoli commerciali medi), Bolzano e Vittorio Veneto (mezzi per la difesa e la protezione civile), Jesi e San Matteo (trattori), Modena (componenti per macchine agricole), Piacenza (veicoli cava cantiere), Pregnana Milanese (motori marini), San Mauro (macchine per le costruzioni), Suzzara (veicoli commerciali leggeri) e Torino (palazzine uffici e stabilimento motori e cambi).

Un evento di spessore

Daniela Ropolo, Head of Sustainable Development Initiatives per le regioni EMEA (Europa, Medio Oriente e Africa) e APAC (Asia Pacifico) di CNH Industrial, ha dichiarato: «Come in tutte le iniziative di sostenibilità, la continuità è un fattore importante e questo vale anche per la nostra collaborazione con Legambiente. È proprio grazie a questa continuità che la partecipazione al Giretto dei nostri colleghi sta aumentando di anno in anno, premiando il nostro approccio alla mobilità sostenibile. Inoltre, per CNH Industrial, la novità dell’edizione 2018 è che siamo stati anche molto più presenti nei check-point cittadini, dove un grande striscione ha indicato il traguardo e, al contempo, ha testimoniato il nostro sostegno».

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *


TOP