Il ceo Samuel Mazzini

Ecco il piano strategico del Gruppo S.M.R.E

 

Il Consiglio di Amministrazione di S.M.R.E., società quotata su AIM Italia specializzata nello sviluppo di soluzioni altamente tecnologiche nei settori Automation e Green Mobility, ha approvato il Piano Strategico 2017-2020.

Alla luce dei recenti accordi strategici con partner e costruttori di veicoli commerciali worldwide, il Gruppo ha aggiornato il piano presentato in IPO introducendo i riflessi di tali accordi che presuppongono un’evoluzione del modello di business nel quale S.M.R.E. si configura sempre più come partner industriale di elevato valore all’interno di progetti internazionali ad alto contenuto innovativo. Questo nuovo approccio consentirà l’accelerazione della creazione di valore per gli azionisti.

Samuele Mazzini, ceo e Fondatore di S.M.R.E.: “Il 2016 è stato un anno di svolta per il Gruppo, con la quotazione su AIM Italia e la presentazione al mercato finanziario di importanti obiettivi di crescita nel mercato della green mobility. Le prospettive di business a medio termine sono aumentate significativamente grazie agli accordi commerciali siglati con primari costruttori di veicoli e questo ha comportato per gli anni 2016-2017 un’intensa attività di preparazione e industrializzazione dei prodotti dedicati all’asservimento di tali clienti, che in parte hanno rallentato altri progetti a più breve termine, ma di minor respiro strategico. La fornitura OEM in primo equipaggiamento impone infatti 12-18 mesi di lavoro per l’inserimento del prodotto nella piattaforma del costruttore, cui seguono produzioni di serie pianificate per almeno 5 anni. Per queste ragioni il 2017 sarà dedicato alla finalizzazione dell’industrializzazione e al setup delle linee produttive per partire a novembre 2017 con le forniture contrattualizzate. Il nuovo modello di business adottato e gli importanti accordi siglati hanno comportato già a fine 2016 una riorganizzazione della struttura con il rafforzamento in Europa dell’area R&D e manageriale per garantire il supporto alle attività e alle JV produttive che stanno nascendo e nasceranno. Il 2017 sarà un anno particolarmente importante per il consolidamento delle strategie aziendali legate alla concretizzazione del grande potenziale creato e sviluppato negli ultimi anni. Confermiamo il nostro massimo impegno nella finalizzazione di tutti i processi di sviluppo ed efficientamento che abbiamo intrapreso per consentire al nostro Gruppo di conseguire risultati sempre più sostenibili nel medio-lungo termine e capaci di creare valore per i nostri azionisti”.

Ecco i quattro punti essenziali del Piano Strategico al 2020.

Il Piano Strategico 2017-2020 si fonda su quattro principi che il gruppo ritiene fondamentali per il successo dell’azienda nel lungo periodo, per la sua sostenibilità e per la creazione di valore nei confronti dei propri shareholders.

PARTNERSHIP STRATEGICHE

Tra i punti chiave del 2017 vi è la nascita della joint venture industriale IET Cina rispetto alla quale il Gruppo S.M.R.E. non si configurerà solo come shareholder (49%), ma rivestirà anche il ruolo di partner tecnico per mezzo della controllata I.E.T, azienda che si è rapidamente imposta nel mondo della trazione elettrica per le avanzate soluzioni tecniche e per gli innovativi componenti sviluppati.

Tale partnership deriva da un intenso periodo di approfondimenti tecnici e analisi di posizionamento di mercato della tecnologia della controllata I.E.T eseguiti con la collaborazione di alcune delle aziende leader mondiali nel settore dei veicoli industriali. Sulla base dei riscontri ottenuti e dei primi ordini ricevuti, è apparsa evidente la necessità di accelerare la collocazione del prodotto I.E.T nel mercato asiatico e questa joint venture costituisce lo strumento più opportuno per cogliere tempestivamente le opportunità emerse.

Ad oggi è in corso di negoziazione un’ulteriore partnership con un primario player internazionale, la cui finalizzazione consentirà al Gruppo di rafforzare e diversificare ulteriormente la propria presenza all’interno del mercato della green mobility sfruttando le peculiarità della propria tecnologia.

CRESCITA INDUSTRIALE 

Gli obiettivi di crescita nel periodo 2017-2020 si basano su un’evoluzione del modello di business che già a partire dal 2016 è stato implementato e ha iniziato a manifestare i primi risultati positivi.

Si tratta di uno sviluppo della strategia che si pone come obiettivo, affiancandola alla produzione diretta, la valorizzazione del patrimonio innovativo e altamente qualificato di proprietà del gruppo attraverso la creazione di partnership e la concessione di licenze alle stesse per gestire in maniera efficiente e sinergica l’accelerazione della capacità produttiva sempre più richiesta dal mercato e dai grandi costruttori globali di veicoli in specifiche zone geografiche ed in particolari segmenti di mercato.

L’evoluzione del modello di business trova, infatti, il suo fondamento nella volontà di sfruttare al massimo il know how tecnologico di gruppo per mezzo di accordi con partner strategici di grandi dimensioni, che mettendo a disposizione risorse finanziarie e capacità produttiva consentono di massimizzare l’offerta del prodotto finito all’interno di un mercato in continua crescita ed espansione.

Tale approccio consente una crescita potenziale illimitata e molto flessibile e permette al gruppo di focalizzarsi sullo sviluppo tecnologico senza perdere le importanti opportunità di mercato.

EFFICIENZA OPERATIVA 

L’evoluzione del modello di business sopra descritto, legato alla valorizzazione del patrimonio tecnologico del gruppo attraverso il meccanismo delle licenze e delle royalty, risulta altamente flessibile e scalabile e consentirà un significativo efficientamento dei costi operativi e riduzione degli investimenti, nonostante la forte spinta espansionistica dettata dalle partnership strategiche.

CONTINUA RICERCA E INNOVAZIONE 

Paradigma di gruppo continuerà ad essere la continua ricerca tesa al costante miglioramento tecnologico con l’obiettivo di collocare nel mercato prodotti sempre più sofisticati e innovativi che soddisfano le esigenze del cliente finale e contemporaneamente ne anticipano potenziali bisogni e necessità.

Il gruppo è infatti dotato di metodologie e competenze che gli consentono di percepire anticipatamente le tendenze e i cambiamenti futuri potendo così intraprendere nuove azioni in anticipo rispetto ai propri competitors.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *


TOP