L’assessore regionale Fabio Scoccimarro

Cumulo di incentivi “green”, l’esempio virtuoso del Friuli

Il ministero per lo Sviluppo economico ha sciolto le riserve sulla cumulabilità degli incentivi statali e regionali per l’acquisto di auto meno impattanti sull’ambiente in termini di emissioni. È stata così accolta la proposta della Regione Friuli Venezia Giulia. Lo rende noto l’assessore regionale all’Ambiente ed Energia, Fabio Scoccimarro. Il 2019 sarà il secondo anno effettivo della norma con cui la Regione contribuisce all’acquisto di auto metano-benzina, ibride o elettriche (rispettivamente con 3, 4 e 5 mila euro) in cambio della rottamazione di autoveicoli più impattanti.

La Regione, nell’ultima legge finanziaria, ha deciso di estendere il bonus in termini di categorie rottamabili, cioè tutti i veicoli da Euro 0 fino a Euro 4, e per l’acquisto anche di auto usate o a” Km 0″. A breve sarà emanato il nuovo regolamento ed entro pochi mesi in Friuli Venezia Giulia chi acquisterà un’auto elettrica potrà avere un contributo di ben 11mila euro, mentre chi compera auto ibride potrebbe arrivare a 6.500 euro di incentivo. A dicembre la Regione aveva destinato 1,4 milioni di euro per questa misura, ma in fase di assestamento, il prossimo luglio, intende di rimpinguare il capitolo.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *


TOP