Componentistica e made in Italy: la missione green di Miko

Record di fatturato per Miko, l’azienda produttrice della raffinata microfibra ecologica Dinamica utilizzata soprattutto negli interni  delle auto, che chiude il primo semestre 2018 con 46.4 milioni di euro (pari a 1.4 milioni di metri veduti) e i trend registrati fanno presagire ad un’ulteriore impennata delle vendite fino a dicembre superando così il dato del 2017. Negli ultimi quattro anni, Miko ha più che duplicato il fatturato, registrando nell’ultimo anno un venduto di 2 milioni e 500mila metri di Dinamica.
In uno scenario globale in cui è richiesta – soprattutto all’automotive – una visione a lungo temine nello sviluppo di programmi che rispettino l’ambiente, un’azienda come Miko fa da protagonista in virtù di valori quali sviluppo sostenibile e attenzione ambientale – considerati strategici nell’esercizio delle proprie attività – che l’hanno portata a consolidare la propria leadership sul mercato.
Dinamica è totalmente ecosostenibile ed è ottenuta da poliestere riciclato derivante da bottiglie di plastica e T-shirt. Un dato interessante riguarda il riciclo di Pet: lo scorso anno, 400 tonnellate di plastica sono state convertite in Dinamica. Inoltre, grazie all’innovativo processo produttivo ad acqua e all’impiego di colorazioni naturali (senza solventi), Miko ha ridotto il consumo di energia e ha diminuito drasticamente le emissioni inquinanti evitando in un anno 1.450 tonnellate di CO2 nell’atmosfera.


Prodotti all’avanguardia

Il risultato di questo metodo di produzione è una pelle scamosciata sintetica e raffinata, estremamente versatile e resistente, che con il suo stile made in Italy dona prestigio al rivestimento di sedute, schienali, pannelli porta, padiglioni e montanti di alcune delle auto più prestigiose a livello internazionale. La gamma colori è vastissima, particolarmente brillante e intensa. Il materiale, perfetto per gli interni auto, ben si adatta anche ad altri settori di applicazione sempre di lusso.
“Abbiamo ideato un prodotto riciclato di lusso in tempi in cui nessuno parlava dell’ambiente. Per noi – spiega Leopoldo Terraneo, fondatore di Miko – l’ambiente non è una moda ma un principio forte che è sempre stato al core delle nostre operazioni.” L’azienda nel 2010 ha adottato un approccio orientato al Life Cycle Thinking e alla comunicazione credibile delle prestazioni ambientali dei propri prodotti (no Green Washing). Sono stati sviluppati i primi studi Lca (Life Cycle Analysis ovvero studio del Ciclo di Vita) per rendere pubblici i dati riferiti al profilo ambientale mediante una dichiarazione Epd certificata (il più avanzato riconoscimento Ambientale di Prodotto che certifica ogni step del ciclo di vita).

Al servizio dei big

“In un momento in cui le Case automobiliste si concentrano sulla riduzione degli impatti ambientali dei propri veicoli, cresce la richiesta di materiali ecologici come Dinamica, che si dimostra un prodotto dalle elevate performance. – osserva Lorenzo Terraneo, amministratore delegato di Miko Srl – Dinamica riveste praticamente tutti i modelli di Mercedes-Benz, dalle coupé, cabrio, station wagon e Suv. Anche la collaborazione con Ford è cresciuta in modo esponenziale – prosegue Terraneo – oggi siamo l’unico fornitore per i loro progetti in America, Europa e Asia sia nei pacchetti sportivi sia in quelli di alta gamma”. Molti altri sono i marchi che scelgono Dinamica: Gm (soprattutto per Corvette, Cadillac e Chevrolet), il Gruppo Vv, Volvo, Mini, Porsche, Land Rover (come la nuova Velar), Jaguar, Citroën per la linea Ds, Alfa Romeo e il Gruppo Renault in cui Dinamica è stata selezionata per gli interni della nuova Alpine A110.
Un’altra tappa fondamentale di crescita e consolidamento destinato ad attestarsi livello globale è stata segnata nel 2015, quando Miko è entrata nel gruppo Sage.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *


TOP