CAMET saluta l’estate con un raduno il 14 luglio

Il CAMET (Club Auto e Moto d’Epoca Toscano) organizza l’ultimo raduno prima della pausa estiva portando circa 30 auto storiche nella quiete di Montesenario (Firenze), nel borgo di Bivigliano per poi scendere a Vaglia. Il raduno delle auto è previsto domenica 14 luglio alle ore 9.00 allo Stadio di Firenze (nel parcheggio davanti alla Torre di Maratona) per la registrazione degli equipaggi partecipanti. Le auto si dirigeranno quindi a Fiesole, via dei Bosconi, Olmo, Quattro Strade, Casa del Vento. L’arrivo a Montesenario è previsto alle 10.30. E a Montesenario le auto verranno esposte di fronte al Sacro Eremo.

Alle ore 11.30, le auto d’epoca scenderanno a Bivigliano dove gli equipaggi si esibiranno in una “prova di abilità automobilistica” nel Largo degli Alpini così da permettere agli spettatori di ammirare le vetture d’epoca in azione. Grazie al supporto della Pro Loco e del Comune di Vaglia, le auto resteranno esposte a Bivigliano fino alle 15.00. Al termine della manifestazione le veture d’epoca scenderanno verso Vaglia percorrendo gli impegnativi – per veicoli così anziani – tornanti di via dei Riseccioni.

Il Club Auto Moto d’Epoca Toscano (CAMET), fondato nel 1968 e iscritto nel registro APS (Associazione di Promozione Sociale), è uno dei più antichi sodalizi italiani. La sua formazione è addirittura precedente e risale agli anni in cui il collezionismo motoristico italiano era una realtà quasi sconosciuta e gli appassionati pochi pionieri. I circa 800 soci del Club si prendono cura di un parco complessivo dei veicoli storici che si compone di oltre duemila “pezzi” che coprono buona parte dell’intera produzione automobilistica italiana. Non mancano, naturalmente, le vetture di provenienza straniera. Anzi, è proprio una di queste auto più antica conservata in Toscana; il primato spetta infatti a una Peugeot Tipo 69 del 1905. Ai primordi della storia dell’auto appartiene anche una Fiat Tipo 4 del 1910 e una De Dion Bouton della stesso periodo.

Domenica 1 Settembre, le attività del CAMET riprenderanno con la esposizione di 40 auto in Via Martelli, nel centro di Firenze, e l’inaugurazione delle mostra “Firenze da Competizione” nel Palazzo Medici Riccardi che resterà aperta fino al 26 con ingresso libero e orario continuato 10.00 – 19.00.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *


TOP