Bonus green e governo del popolo

Anche i ricchi ridono e ringraziano il “governo del popolo”. Un emendamento del (guarda caso) M5S al dl Milleproroghe approvato in commissione alla Camera abbassa la soglia dei grammi di CO2 emessi per chilometro per poter accedere al premio di 2.500 euro. L’incentivo scatta ora tra i 21 e i 60 grammi/km e non più 70 grammi di CO2 emessi.

Interessate sono le auto ibride plug-in (con batteria ricaricabile), notoriamente piuttosto care. In questo modo il “governo del popolo” dà una mano a chi non ha problemi di soldi invece di aiutare chi ha la necessità di cambiare la macchina vecchia e insicura.Complimenti.

2 responses to “Bonus green e governo del popolo”

  1. LUCATRAMIL says:

    Il Governo del popolo affossa il popolo che lavora nelle aziende italiane produttrici di Biodiesel, affossate dalla sciocca crociata anti diesel (negli anni ’80 promosso con veemenza perchè meno inquinante della benzina). nel Biodiesle l’Italia è all’avanguardia (penso agli scarti della lavorazione vinicola). Bisogna investire nella produzione di batterie moderne. e favorire il ritorno in mani italiane dei produttori di mezzi di trasporto pubblico, specie ferro-tranviario

  2. australopithecus says:

    I burocrati EU si sono bevuti il cervello e noi siamo i loro servi sciocchi. La CO2 fa crescere le piante e non influenza il clima.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *