Autopromotec, Bologna capitale dell’aftermarket internazionale

di Stefano Belfiore*

L’edizione 2019 di Autopromotec è ormai alle porte. E tante sono le novità che continuano ad annunciare gli organizzatori. Tra queste l’ “Hybrid & ADAS Village”. Un’esclusiva area interamente dedicata alle dimostrazioni dei sistemi di sicurezza ADAS di ultima generazione sulle auto ibride, realizzata in collaborazione con Quattroruote Professional.

Nell’iconica Area Esterna 48 del quartiere fieristico di Bologna, teatro di appassionanti competizioni motoristiche, sorgerà una vera e propria pista di 14.000 mq dove i visitatori, accompagnati dai driver della scuola di Guida Sicura di Quattroruote, avranno la possibilità di salire a bordo dei veicoli e sperimentare il comportamento delle vetture nelle condizioni di attivazione dei sistemi di sicurezza, effettuando diversi test dinamici: dal mantenimento di carreggiata all’adaptive cruise control, dalla segnalazione di ostacoli in retromarcia alla frenata di emergenza, sia in contesti di traffico intenso sia in completa assenza di luce.

Con questa iniziativa unica, Autopromotec e Quattroruote Professional intendono sensibilizzare gli autoriparatori sulla necessità di conoscere i nuovi sistemi di ausilio alla guida, per garantire ai propri clienti la massima sicurezza post manutenzione, operando sempre in conformità alle specifiche dei costruttori.

Ma le novità di Autopromotec 2019, in programma a Bologna dal 22 al 26 maggio, legate alla passione per i motori non finiscono qui. Tutti i visitatori dell’edizione  della manifestazione saranno accolti da “Italia: la passione in rosso”, una speciale ed emozionante mostra di auto d’epoca a cura di Ruoteclassiche, con 6 esemplari rigorosamente rossi del patrimonio motoristico storico italiano.

L’esposizione, allestita all’interno del Quadriportico del quartiere fieristico (ingresso Ovest Costituzione), è realizzata in collaborazione con Fca Heritage e collezionisti privati, per rendere omaggio al genio, alla creatività e alla passione italiana per i motori, un tributo ai capolavori del più autentico made in Italy.

Forte del successo della scorsa edizione, che ha ospitato 113.616 operatori professionali totali per 1.599 espositori (più 58 marchi rappresentati), l’expo si riconferma il principale evento internazionale degli anni dispari in grado di aggregare tutte le filiere merceologiche dell’aftermarket automobilistico: dalle attrezzature per officina ai ricambi, dai pneumatici al car service, dai lubrificanti agli utensili.

Le cifre finali di Autopromotec 2019 saranno rivelate poco prima dell’apertura della fiera, ma gli organizzatori della manifestazione hanno già registrato un aumento a oggi del 4 per cento del numero degli espositori rispetto all’edizione 2017. Con padiglioni ancora meglio organizzati e già da tempo completamente esauriti, ad accogliere tutti i sotto-settori del mercato aftermarket, e una mappa espositiva ampliata di 4.009 mq rispetto al 2017, a copertura di una superficie totale di 162.000 mq, Autopromotec 2019 si preannuncia quindi come un appuntamento imperdibile per l’intero settore del post-vendita automotive.

*www.inforicambi.it

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *


TOP