Alla guida cantando fa bene all’umore

Cantare in macchina fa bene ed è confermato da diversi studi scientifici. Una recente ricerca pubblicata sulla rivista “Frontiers in Psychology” ha stabilito che gli effetti calmanti del canto sono paragonabili a quelli dello yoga.

Alcuni scienziati dell’Università di Francoforte, invece, hanno stabilito, in uno studio pubblicato sul “Journal of Behavioral Medicine”, che il canto riduce la produzione di cortisolo – ormone che abbassa le difese immunitarie – migliorando l’umore.

A una simile conclusione è arrivato anche un team di esperti dell’Università di Goeteborg hanno spiegato quanto cantare riduce lo stress, aumenta la produttività, regala energia e favorisce la concentrazione attraverso la produzione di endorfine e ossitocina.

Italiani alla prova

Nissan, inoltre, ha promosso una ricerca condotta con metodologia Woa (Web Opinion Analysis) su circa 2.500 italiani, di età compresa tra i 20 e i 55 anni, attraverso il monitoraggio dei principali social network, blog, forum e community web, per conoscere l’atteggiamento delle persone nei confronti del canto e i benefici derivanti dal canto praticato in auto.

Altro che giornate in spa e fughe lontano dalla città, per un italiano su 2 (49%) cantare in auto rappresenta il modo migliore per ritrovare il buon umore (51%), e allontanare stress e nervosismo (46%), oltre che scacciare la noia del traffico (38%). Che siano in compagnia (25%) o in solitaria (21%), ben sei italiani su 10 (58%) ammettono che quando sono in macchina intonano sempre qualcosa, sia accompagnando quello che passa la radio (32%) sia sintonizzando la playlist preferita.

La hit dei generi

Pop (25%) e rock (23%) sono i generi preferiti, anche se non mancano coloro che abbracciano i nuovi trend che arrivano dal mondo dell’hip-hop e del rap (19%). Solo il 16% afferma di fare il possibile per non essere visto quando canta in auto, mentre un italiano su 3 (32%), anche per via della felicità che prova (52%) e della grinta che si dà (46%), sorride e saluta vicini di macchina e passanti che lo osservano.

Il sound perfetto

E Nissan Micra con impianto Bose Personal è il posto migliore per dare sfogo alle proprie doti canore, una cabina anti stress.

I sei altoparlanti dell’impianto, di cui due installati direttamente nel poggiatesta del sedile lato guida, sono stati progettati ad hoc per gli accoglienti interni dell’auto. Grazie all’ampia gamma di sonorità emessa dagli altoparlanti, l’impianto non ha bisogno di un sub-woofer per riprodurre i bassi – un componente che spesso toglie spazio prezioso al bagagliaio.

Il massimo della tecnologia

Gli altoparlanti sono coadiuvati dalla tecnologia audio virtuale Bose PersonalSpace, un innovativo sistema di elaborazione digitale del segnale in grado di regalare un’esperienza di ascolto a 360° chiara e intensa anche ad alto volume. Per impostare il livello di diffusione, è sufficiente utilizzare i comandi del sistema di infotainment NissanConnect di Micra.

L’autorevole testata “Automotive tedesca”, in collaborazione con la rivista “Computer Bild”, ha organizzato il concorso annuale “Connected Car” per mettere in luce e premiare le nuove tecnologie di infotainment a bordo delle vetture più interessanti sul mercato.

Riconoscimento

L’impianto Bose Personal, esclusivo per Nissan Micra, è stato votato come “numero uno” nella categoria “Entertainment Sound” dai lettori delle due testate.

L’impianto è di serie sull’allestimento top di gamma Tekna e disponibile in opzione su N-Connecta and Acenta. Finora, circa il 16% dei proprietari di Micra in Italia ha scelto di acquistare un modello con BOSE Personal.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *


TOP