DS 7 Crossback, una questione di stile

L’alto di gamma francese che si distingue, nel segno dello spirito di “avant-garde” tipico del marchio. A bordo si avvertono sensazioni di potenza e grande carisma grazie a forme semplici, scultoree e sensuali. Il Direttore dello Stile, Metroz: “Rompere i codici tradizionali ed essere sempre in anticipo”

di Piero Evangelisti

In un panorama automobilistico oggi sempre più affollato di Sport Utility Vehicle non è facile disegnarne uno che emerga dalla massa, soprattutto quando si tratta dell’alto di gamma. Andiamo allora a scoprire quale è stata la genesi di DS 7 Crossback, il primo modello progettato e disegnato in modo esclusivo da DS, il marchio premium di PSA Groupe.

Il processo di creazione dello stile di DS 7 Crossback è iniziato con una competizione interna tra cinque progetti che dopo due selezioni hanno portato a quello scelto per essere sviluppato. È poi seguito un lungo lavoro di perfezionamento della qualità dello stile e sono state definite, a fine 2014, le dimensioni della vettura: 4,57 metri di lunghezza, 1,89 di larghezza e 1,62 metri di altezza.

Un design che rivisita la modernità

Presentato in prima mondiale al Salone di Ginevra 2017, DS 7 Crossback contiene tutte le caratteristiche di stile e i tratti distintivi sui quali i designer del brand hanno lavorato per anni ed è il risultato dell’applicazione del “savoir faire” DS. Ogni dettaglio esprime l’identità del marchio, lo status, la raffinatezza e la tecnologia che incarnano lo spirito di avant-garde tipico di DS, quel “di più” che distingue immediatamente il suv del double chevron dai concorrenti.

DS 7 Crossback trasmette sensazioni di potenza e grande carisma attraverso forme semplici, scultoree e sensuali che danno vita a una forte personalità destinata a essere trasfusa nei futuri modelli del marchio francese.

Un concept che diventa un’auto di serie

“Quando abbiamo iniziato lo sviluppo di DS7 Crossback stavamo studiando il concept DS Divine, e diversi elementi di stile sono stati applicati a DS7 Crossback, contribuendo all’ottenimento di una linea audace che è raro trovare in un’auto di serie”, spiega Thierry Metroz, Drettore dello Stile DS. Il concept ha fornito anche le linee guida per la scelta delle proporzioni, fondamentali per i successo di un modello.

thierry-metroz-ds

Thierry Metroz, Direttore della Stile DS

Da cosa ha tratto ispirazione il marchio dalla DS del 1955 per creare DS7 Crossback? “DS non rivendica un’eredità diretta in termini di stile, nessun design rétro e dell’iconico modello originale DS conserviamo lo spirito d’avant-garde”, precisa Metroz, “rompere i codici tradizionali ed essere sempre in anticipo sulla nostra epoca sono le linee guida che ci animano nel quotidiano e che rappresentano la nostra sfida. Sui nostri nuovi modelli vogliamo proporre sempre qualcosa che nessun altro abbia già, come dimostrano le luci anteriori e posteriori, ma anche numerosi dettagli ed equipaggiamenti degli interni”.
DS-7-Crossback-E-Tense-1024x666

1 Comments

  1. Giacomo says:

    Priibire bici e scuter contromano,mezzi a mano in zone pedonali
    No passare col rosso no gincane e superare sulladestrano no bici su marciapiedi.
    Personalmente sonostato investito tre volte sul marciapiedi.
    Debbono capire che non sono i padroni della citta,tutti i mezzi ubbidiscono a delle regole
    Loro no
    Casco obbligatorio nobambini su seggiolini posteriori delle bici non sono protetti se il ciclista cade
    Ultima cosa pedalare nel traffico fa male alla salute

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *


TOP